Diano Marina, al Golosamente il Cappon Magro di Maurizio Pinto sposa i vini di Poggio dei Gorleri e BioVio

E’ il cappon magro, uno dei piatti più tradizionali della cucina ligure, di non facile preparazione e quindi solitamente poco presente anche nelle carte dei locali più legati al territorio, il protagonista della cena in programma domani, venerdì 28 maggio (ore 20) presso il ristorante Golosamente di Diano Marina.

A presentare la sua personale versione del cappon magro, anche con un vero e proprio cooking show in sala, sarà il genovese Maurizio Pinto, chef del Voltalacarta (segnalato sulla Guida Michelin) e ambasciatore del cappon magro in Italia e all’estero, avendo all’attivo corsi e meeting in diverse parti del mondo. Le 4 mani che delizieranno i fortunati commensali saranno quelle di Pinto e quelle della padrona di casa, Daniela Fraschetta, non nuova a ospitare nel suo locale importanti colleghi (grande successo hanno riscosso negli anni scorsi, in occasione di Aromatica, le cene con gli stellati Igles Corelli e Tano “passami l’olio” Simonato).
Il ricco spartito, che sarà servito nell’accogliente terrazza esterna e nella veranda, comprende anche altre portate legate alla nostra regione. In abbinamento saranno proposti i tipici bianchi liguri delle rinomate cantine Poggio dei Gorleri di Diano Gorleri e BioVio di Bastia d’Albenga. “Il cappon magro e la cucina ligure”, questo il titolo della serata, si avvale della collaborazione del Frantoio di Sant’Agata.
Per informazioni e prenotazioni (si va verso il sold out, anche per via dei posti contingentati): www.ristorantegolosamente.it, tel. 0183.495351.
Golosamente fa parte del Club Ristoranti del Vermentino, neonato circuito di nove locali della Valle Dianese fortemente legati al territorio, ai suoi prodotti e alle sue tradizioni. La serata di domani non è dunque nata per caso.

Il cappon magro

Nato come piatto dei poveri, composto principalmente da avanzi e pesci di poco conto (nel 1700 l’aragosta era considerata crostaceo di terza categoria),con il passare degli anni  il cappon magro è diventata la preparazione più festosa e fastosa della cucina ligure: una maestosa cupola poggiata su un letto di gallette del marinaio, composta da strati alternati di vari pesci e verdure, conditi con salsa verde, circondata da molluschi, sormontata da vistosi crostacei e decorata riccamente con uova, olive, capperi e verdure. 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...