Due bronzi per i cuochi liguri ai Campionati del mondo di cucina

Due delle cinque medaglie di bronzo previste per la sezione “Cucina fredda” ai campionati mondiali di cucina in corso di svolgimento in Lussemburgo arrivano in Liguria. Ad aggiudicarseli gli chef savonesi Gregorio Meligrana (presidente dell’Unione provinciale di Savona e titolare dell’Officina dei sapori di Finale Ligure) e Paolo Ganci, chef dell’Hotel Tirreno di Spotorno, unici liguri a partecipare.

 

Un risultato non scontato, visto che ai campionati partecipano oltre 3000 chef e oltre 100 nazionali di cucina, dalla Croazia agli Usa, dall’Australia all’Italia. La sezione “Cucina fredda” rappresenta, in pratica, la preparazione di un menù completo, dall’antipasto al dolce, che non verrà mangiato, ma valutato solo per l’estetica. Una difficoltà in più visto che i piatti devono restare belli, invitanti per ore sotto ai riflettori. Difficoltà che gli chef devono superare con appropriate tecniche di gelificazione. Ma senza fantasia e gusto estetico, ovviamente, si va poco distante. Gregorio e Paolo, invece, unici in gara, ma supportati da una delegazione di cuochi dell’Unione regionale aderenti alla Fic, hanno dimostrato grande professionalità, portando a casa due ottimi piazzamenti. “Come Unione siamo decisamente soddisfatti, si tratta di un riconoscimento che premia due nostri associati, ma che dimostra il livello di professionalità della categoria, sempre pronta ad aggiornarsi e a formarsi seguendo le nuove tecniche e le nuove tendenze”, commenta Stefano Beltrame, presidente regionale dei cuochi liguri aderenti alla Fic.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...