Due Medaglie d’Oro per il Moscatello di Taggia al concorso Città del vino

Due medaglie d’oro per il Moscatello di Taggia alla XIX edizione del Concorso Enologico Internazionale Città del Vino, la cui premiazione ha avuto luogo a Modena nei giorni scorsi.

A ricevere la medaglia d’oro il Dott. Piero DOC Riviera Ligure di Ponente Moscatello di Taggia Vendemmia Tardiva 2017 di Da Parodi Società Agricola s.s.a. (Castellaro) nella categoria “Vini bianchi secchi tranquilli IGP e DOP derivanti dalle vendemmie 2019 e precedenti” e il Lucraetio Passito DOC Riviera Ligure di Ponente Moscatello di Taggia Passito 2018 di Soc. Sempl. Agr. Mammoliti (Ceriana) nella categoria “Vini passiti IGP e DOP”.

Il Concorso Enologico Internazionale Città del Vino nasce nel 2001 come “Selezione del Sindaco”, un nome che racconta tutta l’originalità del concorso; il Sindaco di una Città del Vino presenta idealmente i suoi vini in rassegna, per valorizzare la qualità delle produzioni vitivinicole locali. Il nome è cambiato ma l’originalità è rimasta la stessa: infatti il Concorso Enologico delle Città del Vino – al termine di una selezione che vede coinvolte ancora oggi 12 Commissioni internazionali – premia le aziende vitivinicole e i loro vini, ma premia anche i Comuni dove le aziende operano.

Nel rispetto delle regole dettate dall’OIV, Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino, il concorso premia solo il 30% dei vini in rassegna, per garantire il massimo rigore e al tempo stesso valorizzare la migliore qualità dei vini, il cui punteggio parte addirittura da 86,2/100.

Il Concorso è autorizzato dal Ministero per le Politiche Agricole.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...