Ecco Aperitivo in…piedi, il nuovo locale di Re Carciofo nel centro storico di Albenga

L’Aperitivo in…piedi da venerdì sera è una nuova realtà del centro storico di Albenga: un calice di vino a 3 euro e 50, salumi toscani venduti a peso, come nelle vecchie mescite di un tempo, pane a 50 centesimi. Insomma, un aperitivo veloce a 6/7 euro, a seconda del peso del “cartoccio”, sì perchè non esistono piatti, ma solo cartapaglia come vassoio. E’ il nuovo “giocattolo” di Enzo Bellissimo, Re Carciofo, e della moglie Vittoria, che di fronte alla collaudata Cantina di Re Carciofo (che continuerà a funzionare come prima), hanno dato vito al nuovo format in piazza San Francesco.

Una “succursale” che, come nello stile della coppia, si distacca dalla casa madre, pur mantenendo ambienti caldi ed eleganti, all’insegna del buon vino e del buon gusto. Vini bianchi e rossi (lista molto corta) e un lambrusco, salumi toscani del salumificio aretino Belli, il locale è adatto per chi, dalle 18, vuole bere un buon calice come aperitivo, ma non ha il tempo per una vera e propria mezz’ora (o più) di relax come invece accade alla Cantina, dove volendo si può anche cenare. “L’idea è quella di offrire anche ad un pubblico più frettoloso, magari più giovane, la qualità dei prodotti che offriamo. Un calice di vino, bianco, rosso o un lambrusco frizzante, ma parliamo sempre di vini Doc, selezionati, da abbinare ad un salume, sempre di altissima qualità, come di altissima qualità sono i formaggi toscani”, spiegano Vittoria ed Enzo. Non mancano i sott’oli del Sud che, custoditi nei grossi barattoli di vetro, sono in mostra sulle mensole di legno. Le scritte alle pareti raccontano l’amore di Re e Regina per l’accoglienza e la qualità del loro lavoro. La serata di apertura, senza fronzoli come nello stile di casa, ha visto passare decine di persone, frequentatori della Cantina, ma anche curiosi e amici. Le foto (quelle belle sono dell’amico Gino Tumbarello, le altre, lasciamo perdere…) raccontano solo in parte lo spirito di Aperitivo in…piedi, aperto dalle 18 alle 23, stessi orari della Cantina.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...