El Lissor e Alta Via sul podio di Beer Attraction a Rimini

El Issor, a Sassello, è un birrificio nato nel 2010 dalla passione e l’entusiasmo di un giovane mastro birraio, Luca Rossi, innamorato dal mondo delle birre. In pochi anni ha fatto passi da gigante, non solo ampliando la gamma di birre prodotte (ad oggi sono una quindicina, di ispirazione belga, irlandese, statunitense), ma anche puntando sull’originalità dei gusti e delle materie prime, dal luppolo (è in produzione una birra con luppolo coltivato in Val Bormida), al Chinotto di Savona, dal mosto di Pigato alle castagne liguri. Una varietà premiata oggi o a Beer Attraction, la rassegna di Rimini dedicata alle birre italiane, dove ha vinto oggi nella sezione dedicata alle birre chiare e ambrate di bassa gradazione.

 El Issor produce attualmente un dozzine di varietà di  birre, tra cui Bi-Se-Bar 8, bianca ad alta fermentazione, Speciale G24, una bitter chiara, Winja n25, birra doppio malto d’abbazia, Astrusa C14, una Stout irlandese, Tosta A11, una birra ambrata, Ajo L23, una doppio malto aromatizzata alle castagne, Harmalu A.P.A., una ambrata ispirata alle birre americane. Una piccola realtà da valorizzare, e grazie Fabrizio Piri Barontini per avermela fatta conoscere!

Sassello ha portato ai vertici nazionali anche il birrificio Alta Via, classificatosi terzo in una delle categorie riservate alle birre artigianali italiani. Non male per un piccolo borgo dove le eccellenze, dalla carne agli amaretti, dai funghi ai tartufi, e oggi alle birre, sono veramente tante!

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...