Foto in quarantena N.6

Si chiama FOTO IN QUARANTENA e sostituisce, per qualche settimana, la consueta rubrica del Circolo San Giorgio. Paolo Tavaroli, instancabile anima del Circolo, racconterà uno scatto fatto da un associato (ma vista la situazione accoglieremo anche scatti di non associati) senza tanti fronzoli, solo perchè, anche i fotografi possono e devono fotografare anche in casa e da casa, senza uscire, ma cercando situazioni significative. Ed ecco il sesto scatto con la descrizione di Paolo.

“I fotografi sono narratori, quindi quella specie di “stregoni” che sono in grado di isolare un momento- anche di fantasia- nel fluire del tempo. Per questo ci piacciono le storie e le cerchiamo nelle varie forme, perché ci regalano un momento di sospensione del tempo. E’ quello che ha fatto Danila Fornasier (CF.S.Giorgio), offrendo una sponda artistica ai desideri semplici che, in questo particolare tempo, sentiamo come i più autentici. Ha realizzato questo scatto con la sua perizia fotografica, senza muoversi da casa, visitando una delle stanze della sua casa interiore che magari aveva da tempo una porta chiusa, per paura o per mancanza di tempo. Riaprire quelle porte vuol dire sempre trovare qualcosa da dire, per ri-trovare e ri-trovarsi”.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...