Foto in quarantena N.8

Si chiama FOTO IN QUARANTENA e sostituisce, per qualche settimana, la consueta rubrica del Circolo San Giorgio. Paolo Tavaroli, instancabile anima del Circolo, racconterà uno scatto fatto da un associato (ma vista la situazione accoglieremo anche scatti di non associati) senza tanti fronzoli, solo perchè, anche i fotografi possono e devono fotografare anche in casa e da casa, senza uscire, ma cercando situazioni significative. Ed ecco l’ottavo scatto con la descrizione di Paolo, oggi particolarmente poetico!.

Nella scatola di cartone che è “casa” nella metafora fotografica,  si spengono gli eventi di ieri, si ravvivano i giochi di oggi, si dipinge il futuro: siamo a casa, al sicuro. La foto dirSergio Aldacor (CF.S. Giorgio) fa venire in mente una poesia di Franco Marcoaldi.

perchè gli occhi si aprono e

ho un cuore che batte e so

respirare, perchè merita lode

il sorriso ed il pianto,

l’orrore e l’incanto- 

[…]

Mondo, ti devo lodare.

All’alba la luce si accende

e investe il dolore dei morti risorti

[…]

C’è chi esce e chi torna

con occhi lividi e pesti da turni

notturni… 

(Il mondo dia lodato, Einaudi Ed. 20159)

E merita un futuro migliore la piccola Melissa, la più giovane modella del circolo fotografico di Albenga”. 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...