free web stats

Francesco Scotto Di Minico: Un Viaggio Gastronomico tra le Alpi Liguri e il Mare di Procida

Francesco Scotto Di Minico, noto chef dell’Antica Osteria di Colla Micheri, tifoso del Napoli e orgoglioso figlio di Procida, ha recentemente guidato un progetto culinario unico. Collaborando con i docenti e gli studenti della Scuola Alberghiera di Alassio, ha creato un menu che fonde la tradizionale “Cucina Bianca” delle Alpi Liguri con i sapori del mare di Procida.

Il progetto didattico-formativo ha visto il maestro di cucina procidano al fianco di docenti e studenti della prestigiosa scuola della “Città Del Muretto”, per la realizzazione di un progetto di comunicazione e marketing territoriale finalizzato alla promozione dell’enogastronomia dei comuni dell’entroterra del ponente ligure e del basso Piemonte, attraversati dalle “strade Marenche”.

Nella sua Antica Osteria nel borgo di Colla Micheri, sulla collina di Laigueglia, noto per la sua bellezza straordinaria e per la sua ricca storia, è famoso per la connessione con l’esploratore norvegese Thor Heyerdahl. Quest’ultimo, conosciuto per le sue audaci spedizioni transoceaniche a bordo di zattere primitive, scelse, dopo una breve permanenza nella Riviera, di stabilire lì la sua casa.

Questa sintonia tra lo chef e l’esploratore si rispecchia nei menu di Scotto Di Minico, premiati dall’associazione Antiche Vie del Sale come suo ambasciatore.

Lo chef Francesco Scotto di Minico ha dichiarato: “Sono onorato di aver avuto l’opportunità di lavorare con gli studenti della Scuola Alberghiera di Alassio su questo progetto. La fusione della tradizionale ‘Cucina Bianca’ delle Alpi Liguri con i sapori del mare di Procida è stata un’esperienza culinaria unica. Spero che il nostro menu possa contribuire alla promozione dell’entroterra e delle sue straordinarie risorse culinarie.”

About the Author

Giò Barbera
Giornalista professionista. Ama viaggiare e gente che lo faccia divertire.