Genova, alla scoperta di Casa Valéry

Un mese di iniziative con al centro l’area dei Giardini Luzzati, per celebrare i cinque anni di attività dello spazio. È questa la proposta per il mese di giugno firmata Enjoy Genova, il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Genova e della Liguria pensato per genovesi doc o per chi vuole esserlo per un giorno, a cura di Cooperativa Archeologia.
Tra i 9 appuntamenti previsti per il mese, da non perdere, sabato 17 giugno, anche un pomeriggio a Casa Valéry, sontuoso appartamento al piano nobile di Palazzo Montanaro, dove nel 1892 soggiornò tra l’altro il grande poeta e intellettuale francese Paul Valéry. L’edificio sorge sui resti del convento francescano adiacente all’ormai scomparsa Chiesa di San Francesco di Castelletto, e nell’atrio si trovano ancora intatti il chiostro gotico e la splendida cappella settecentesca chiamata “Oratorio dell’Immacolata”. All’interno delle stanze, gli arredi che il Cav. Montanaro, proprietario dell’intero immobile, commissionò intorno alla metà dell’800 alle migliori maestranze genovesi. La padrona di casa si occuperà personalmente di quella che definisce una “visita raccontata”, intrecciando le vicende dell’antica chiesa e del suo convento, del Cav. Montanaro e della sua ascesa da piccolo commerciante a ricchissimo borghese, di Paul Valéry e del suo legame con la città e molto altro, per terminare poi con un momento conviviale nella cucina ottocentesca. 

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 335 1278679 e a enjoygenova@archeologia.it Per ulteriori informazioni www.enjoygenova.it

Ad arricchire il cartellone anche un’escursione naturalistica sul promontorio di Punta Manara in compagnia di una guida biologa ed esperta del territorio, che accompagnerà i partecipanti alla scoperta degli ambienti naturali e delle caratteristiche del paesaggio. Il percorso si snoderà lungo un sentiero semplice ma affascinante, che permette di ammirare uno splendido panorama sull’istmo di Sestri Levante, reso ancora più suggestivo dai colori del tramonto, oltre che da quelli della vegetazione che contrastano con il blu intenso e cristallino del mare (25 giugno).
A tutti i partecipanti sarà distribuita la fidelity card per collezionare i timbri e ottenere una visita gratuita

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 335 1278679 e a enjoygenova@archeologia.it

Per ulteriori informazioni www.enjoygenova.it

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...