Giuseppe Pambieri e Carlo Greco diretti da Moni Ovadia debuttano al Festival di Borgio Verezzi con “Nota stonata”

Sabato 22 agosto Giuseppe Pambieri e Carlo Greco diretti da Moni Ovadia debuttano a Verezzi con “Nota stonata”, un testo di Didier Cameron presentato al Festival in prima nazionale. 

Siamo nei primi anni ‘90. L’azione si svolge presso la Filarmonica di Ginevra, nel camerino di un direttore d’orchestra di fama internazionale, Hans Peter Miller. Rientrato in camerino alla fine di un concerto, Miller viene importunato da uno spettatore invadente, Léon Dinkel, che si presenta come un grande ammiratore del maestro, venuto appositamente dal Belgio per applaudirlo. Più il colloquio fra i due si protrae, più il comportamento di questo visitatore diventa strano e oppressivo. Finché si giunge a scoprire un oggetto del passato. Chi è dunque questo inquietante Signor Dinkel? E cosa vuole dal direttore Miller? 

Un thriller senza il morto: Moni Ovadia ha definito deflagrante il testo di “Nota stonata”. Una storia che, dopo le prime battute di dialogo, semplici e folgoranti, ha costretto il regista a leggere il resto tutto d’un fiato, fino alla fine. 

Prima dello spettacolo, l’attrice Marta Zito riceverà il premio Fondazione De Mari, per la sua effervescente interpretazione del doppio ruolo di Beatrice e Colombina nella versione de “I due gemelli veneziani” di Goldoni, riscritta da Natalino Balasso e messa in scena da Jurij Ferrini lo scorso anno al Festival. Ecco la motivazione:

«Trepidante innamorata o combattiva servetta a seconda del personaggio così efficacemente portato in scena, Marta Zito ben rappresenta con la sua forte personalità lo spirito di Progetto Urt, una compagnia di giovani talentuosi ai quali va idealmente esteso il riconoscimento».

La 54^ edizione del Festival si avvia alla conclusione: alla prima nazionale di “Nota stonata”, che avrebbe dovuto chiudere il cartellone di quest’anno, seguirà il 23 agosto da “M’accompagno da me”, lo spettacolo di e con Michele La Ginestra del quale firma la regia Roberto Ciufoli, in programma lo scorso 3 agosto e posticipato a causa del maltempo. 

Per informazioni e biglietti, gli spettatori possono rivolgersi alla biglietteria di viale Colombo 47, aperta tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 18.30, chiamando lo 019.610167 o inviando una mail a biglietteria@comuneborgioverezzi.it. 

Nelle serate di spettacolo è attivo il servizio di bus navetta al costo di un euro a tratta con partenza dal piazzale del Teatro Gassman (quattro corse con orario 19.15 – 19.45 – 20.10 – 20.30), e ritorno dal parcheggio di Piazza Gramsci (prima corsa 10 minuti dopo il termine dello spettacolo; tre corse a seguire a circa 20 minuti una dall’altra).

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...