I vini da dessert italiani raccontati da Cinzia Mattioli ne “Il Panettone e l’arte del vino”

Le Donne del Vino partecipano alla Milano Wine Week, decine di eventi dal 6 al 13 ottobre in centro città. Raccogliendo l’invito del vulcanico presidente Federico Gordini, l’Associazione nazionale guidata da Donatella Cinelli Colombini, ha tantissimi appuntamenti in calendario. S’inizia martedì 8 ottobre, alle 11,30 da Eataly Smeraldo con la conferenza stampa di presentazione de “Il Panettone e l’arte del vino” di Antica Pasticceria Muzzi.Un dolce da ricorrenza confezionato appositamente per le Donne del vino insieme a un opuscolo redatto da Cinzia Mattioli, ristoratrice (con il marito Paolo Alberelli da anni è la “regina” del DOc di Borgio Verezzi) e sommelier, Camilla Guiggi, giornalista sommelier, e Antonietta Mazzeo, giornalista e sommelier.  

 

La guida contiene l’elenco delle tipologie di vino da dessert delle regioni italiane, i consigli per servirli e 74 abbinamenti con la linea vino e non solo dei lievitati da ricorrenza di Antica Pasticceria Muzzi. Qualcosa di nuovo nell’offerta dolciaria e di utile per la diffusione della cultura del vino da dessert, infatti l’opuscolo redatto dalle tre bravissime Donne del Vino sommelier, consente di imparare molto sui vini dolci italiani e il loro corretto servizio. “Mi sono dedicata con entusiasmo, passione e impegno professionale chiedendo la collaborazione a due care amiche, Antonietta Mazzei e Camilla Guiggi, sommelier e giornaliste. E’ stato un lavoro impegnativo, per questo piccolo libretto, curare tutto  l’insieme, abbinare 80 lievitati ai vini dolci italiani, suddivisi per aree geografiche. Introduzione, foto, bicchieri giusti per il vino giusto. Un lavoro che è stato utile per un arricchimento professionale. Alla richiesta da parte della nostra presidente e di tutto il Consiglio Direttivo e dello staff della Muzzi era difficile dire no, e alla fine ci siamo riuscite. Ci sarà anche la traduzione del libretto in inglese, visto che Muzzi esporta panettoni sul mercato estero”, commenta Cinzia Mattioli. 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...