Il Bailliage di Sanremo – Riviera dei Fiori della Chaîne des Rôtisseurs compie 40 anni

Pasqua 1950, tre gastronomi, Auguste Bécart, Maurice-Edmond Sailland detto Curnosnky, principe eletto tra i gastronomi, Jean Valby (giornalista) e due professionisti della cucina, Louis Giraudon e Marcel Morin, si proposero di riportare all’onor del mondo lo “spiedo” e all’antico splendore, restaurandone i valori e le tradizioni dell’antica corporazione “Des Rôtisseurs”, risalente alla metà del 1200, con tutti i privilegi e obblighi connessi, comprese le insegne araldiche. Nell’agosto dello stesso anno, nel corso di un incontro conviviale presso il ristorante Lutetia di Parigi sotto la presidenza d’onore di Curnonsky nacque così la “Confrérie de la Chaîne des Rôtisseurs”, i cui statuti furono depositati alla Prefettura di Parigi il 3 agosto 1950 e l’atto di costituzione pubblicato sul “Journal Officiel” della Repubblica Francese. Oggi, con i suoi 25 mila aderenti in tutto il mondo, è la più diffusa associazione di enogastronomia.

 

Il Bailliage di Sanremo – Riviera dei Fiori della Chaîne des Rôtisseurs, invece, nasce nel 1978, il 30 ottobre. Per festeggiare i 40 anni, proprio il 30 ottobre, i soci del Baillage sanremese sotto la presidenza della Bailli signora Gabriella Berretta Ivaldo e con la partecipazione di una folta delegazione degli amici “confrères” del vicino Bailliage del Principato di Monaco guidati da Gerard Canarie, si riuniranno presso l’Hotel Royal di Sanremo in una specialissima cena di gala le cui portate, dal “finger food” al dessert, saranno ciascuna preparate a cura di uno dei sei soci “professionels” del Baillage (del “finger food” di apertura si occuperà Giancarlo Borgo del ristorante “Le Macine del Confluente” di Badalucco; i due antipasti saranno appannaggio rispettivamente di Stefano Rota del “Vascello Fantasma” di Laigueglia e di Romolo Giordano del “Romolo Amarea” di Bordighera con il suo cuoco Francesco Tomatis; il primo sarà approntato da Robin Viale dell’ “Apricale da Delio” di Apricale, il secondo dalla stellata Caterina Lanteri Cravet del “San Giorgio” di Cervo ed il dessert dalla altrettanto stellata Anna Parisi Ruffoni  della “Conchiglia” di Arma di Taggia).

Sarà ospite Giorgio Aleardo Zentilomo, membro del Consiglio Nazionale del Bailliage d’Italia, il quale racconterà la storia della fondazione del Baillage di Sanremo – Riviera dei Fiori, da lui personalmente vissuta in quanto in allora Bailli Nazionale d’Italia.

 

Interessante Il menù
Finger food
Polpo cotto a bassa temperatura, crema di zucca calda e semi tostati, briciole all’amaretto, olive  di Taggia
Tartare di salmone marinato, burrata liquida, lamponi freschi con erba cipollina, zucca, bietola e ricotta
Insalata calda di merluzzo, olive, pomodori secchi e pinoli
Piccoli cubetti di panissa in insalata accompagnati da cipolla egiziana
Giancarlo Borgo- Le Macine del Confluente a Badalucco
******
Antipasti
Piccoli calamari saltati in padella con crema di fagioli bianchi di Conio, yogurt genovese e crumble di ceci
Stefano Rota – Il Vascello Fantasma a Laigueglia

Brandade al cannolo croccante; Tapenade di olive taggiate e cenere di olive
Romolo Giordano- Romolo Amarea a Bordighera

******
Primo


Ravioli di coniglio aromatizzati con timo nella salsa
Robin Viale- Apricale da Delio ad Apricale
******
Secondo
Cotoletta di Ombrine con burro, rosmarino, ananas caramellato Impanata con scaloppina di foie gras, ridotta a porto e mandorle dorate
Caterina Lanteri Cravet- San Giorgio in Cervo
******
I dolci
Pasticceria croccante con crema di frutto della passione e ravioli di mango
Anna Parisi Ruffoni – La Conchiglia in Arma di Taggia
******
Caffè

vini
Franciacorta docg s.a host 2017- Barone Pizzini
Pigato riviera ligure di ponente sogno 2017 – Vis Amoris
Gewürztraminer Alto Adige Kolbenhof 2017- Tenuta J. Hofstätter
Malvasia dolce frizzante 2017- A.A. Stoppa

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...