Il Galà della Croce Rossa di Alassio al Grand Hotel

Di Giò Barbera

E’ nuovamente il Diana Grand Hotel di Alassio ad ospitare  il Gala della Croce Rossa Italiana, comitato alassino, martedì 6 ottobre. Un appuntamento tradizionale di inizio autunno che ha una doppia finalità: aiutare le sezione della Cri della città del Muretto e l’Airc che continua la sua attività di ricerca per combattere il cancro. Quella di questa sera sarà anche l’occasione per ringraziare militesse e militi che da febbraio a oggi hanno operato in prima linea contro il Covid 19. Un’emergenza sanitaria che ha visto mezzi e volontari impegnati in servizi di trasporto anche delicati in ospedali e strutture sanitarie anche fuori dalla provincia di Savona. Per il team coordinato dal presidente Ferruccio Scrufari è arrivato il momento di tirare le somme di tutta l’attività svolta non solo nel corso della pandemia, ma anche durante la stagione estiva tra incidenti e soccorsi in spiaggia. «Il Gala della Croce – spiega Ferruccio Scrufari – è un momento di aggregazione sociale. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgere tutta la cittadinanza anche per far conoscere i nostri servizi e l’importanza della Croce Rossa sul territorio. I proventi della serata, infatti, saranno destinati all’acquisto di un nuovo mezzo e per potenziare la flotta di via Neghelli e quindi per l’Airc». Il programma della serata, presentata da Marco Dottore dell’Agenzia Eccoci di Alassio, prevede una lotteria di beneficienza con biglietti in vendita al costo di 5 euro. A curare la colonna sonora due artisti d’eccezione: Luca Griotto e Gabry Sax che quest’estate sono stati protagonisti di diverse serate in locali e piazze della Riviera di Ponente. La cena ha un costo di 70 euro a persona, ma parte del ricavato sarà destinato ad aiutare, come detto, la Croce Rossa e l’Airc.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...