Il Ponente ligure e il Cuneese si alleano in nome del turismo

Prosegue la collaborazione tra Cuneese e  Liguria grazie alla collaborazione dell’ATL del Cuneese e del Comprensorio ligure InRiviera costituito dai Comuni di Airole, Apricale, Bordighera, Camporosso, Castelvittorio, Dolceacqua, Isolabona, Olivetta San Michele, Ospedaletti, Perinaldo, Pigna, Rocchetta Nervina, San Biagio della Cima, Seborga, Soldano, Vallebona, Vallecrosia e Ventimiglia. Sull’onda della convenzione già stipulata tra le parti nel giugno 2018 per la promozione turistica congiunta dei territori di competenza di ciascun ente, giovedì 16 maggio 2019, presso la Sala “Gianni Vercellotti” dell’ATL del Cuneese, l’ATL ed InRiviera hanno stretto un ulteriore accordo operativo finalizzato alla creazione e allo sviluppo di un sistema turistico locale unico.

 

Presenti i sindaci di Ventimiglia Enrico Ioculano, di Bordighera Vittorio Ingenito, di Vallecrosia Armando Biasi, di Airole Fausto Molinari, l’assessore di Vallecrosia Patrizia Biancheri, il presidente della Fondazione CRC Giandomenico Genta, l’assessore di Cuneo Luca Serale, il presidente del Consorzio Conitours Beppe Carlevaris ed il presidente dell’ATL del Cuneese Mauro Bernardi, insieme a tutti i membri del Consiglio di Amministrazione dell’ATL. A siglare l’impegno, il presidente dell’ATL del Cuneese Mauro Bernardi ed il sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, Comune capofila del Comprensorio InRiviera.

Il Presidente Bernardi ha dichiarato: “Il Cuneese e la Liguria devono essere proposti al mercato internazionale come un’unica destinazione turistica. La vicinanza territoriale delle Alpi e del mare deve essere supportata da un coordinamento di azioni mirate a rafforzare il nostro brand. Ecco il nostro intento.”

Il primo cittadino di Ventimiglia ha così commentato: “In questi anni, il Comprensorio turistico InRiviera che raggruppa i Comuni dell’estremo Ponente Ligure ha lavorato in modo condiviso e sinergico il nostro territorio. Si tratta ora di metterci in collegamento concreto con il Cuneese. Miriamo alla destagionalizzazione e all’attrazione di nuovi turisti, migliorando ed accrescendo il nostro appeal.” Ad intervenire, anche Beppe Carlevaris, presidente del Consorzio degli operatori turistici del Cuneese Conitours: “Sono entusiasta di questa collaborazione che ci permetterà di concretizzare quelli che sinora sono stati “solo” progetti. Grazie all’entusiasmo di tutti i protagonisti di questo accordo, sono certo che ci renderemo operativi in tempi brevissimi, raggiungendo risultati tangibili”. A supportare il clima di ottimismo e collaborazione, anche l’assessore al Turismo della Città di Cuneo Luca Serale: “Con la riqualificazione urbana del nostro capoluogo abbiamo fatto un grande passo avanti in termini di attrattività turistica. Il nostro territorio e quello ligure sono unici e complementari: questa sarà la forza di questo accordo operativo.” A conclusione dell’incontro, il presidente della Fondazione CRC Giandomenico Genta ha rimarcato come la crescita turistica sia fortemente connessa alla progettualità condivisa ed alla professionalità: “La Fondazione CRC sposa i piani di lavoro che si sviluppano sulla base del rispetto per l’ambiente, sulla crescita economica e sulla promozione dei nostri patrimoni. Insieme, cercheremo anche di risolvere le criticità ancora persistenti, prima tra tutte la problematica situazione viaria tra Limone Piemonte e Ventimiglia”.

A partire dall’estate 2019, l’ATL del Cuneese interverrà dunque operativamente a fianco degli addetti degli uffici turistici liguri per rafforzare il lavoro di marketing e di promozione turistica delle Alpi del mare.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...