Jazz, classica e letteratura a Peagna di Ceriale

“Some old songs”: la grande musica, mercoledì 2 agosto, a Peagna, frazione di Ceriale, al Teatro Carlo Vacca. Un concerto che fonde, in maniera del tutto originale, il bel canto della tradizione italiana, la musica jazz e classica e la letteratura. Tre artisti, di assoluto rilievo nel panorama nazionale ed internazionale, offriranno uno spettacolo dal sicuro coinvolgimento emotivo.Il pianoforte di Alessandro Collina (jazz pianist affermato a livello internazionale) accompagnerà la voce di Andrea Celeste (cantante gospel R&B, soul e jazz, apprezzata in tutto il mondo). Farà da cornice narrativa un testo di Giannino Balbis, intessuto di evocazioni letterarie e, a sua volta, accompagnato dalle improvvisazioni pianistiche di Alessandro Collina. Il concerto, in tournée dall’estate 2016, ha già riscosso ampio successo di pubblico e di critica a Verona, Ospedaletti, Sestri Levante, Genova, Aosta, Cannes, Mougins.
Alessandro Collina, pianista, ha conseguito il diploma di pianoforte classico presso il Conservatorio di La Spezia. In seguito ha frequentato diversi stages sull’improvvisazione per diplomarsi in piano jazz a Nizza. Inizia a suonare in diverse formazioni: la “Conte Bigband” diretta da Giampaolo Casati; il quartetto di Luca Begonia, formazione italo-francese; il quartetto che accompagna Paul Jeffrey in tour in Europa (che porta alla pubblicazione del CD “We see. Monk tribute”; con i fratelli Luis e Philippe Petrucciani nel decennale della scomparsa di Michel Petrucciani; con Marc Peillon e Rodolfo Cervetto, con i quali inizia una serie di concerti, in Francia e Italia, accompagnati dalla voce Fabrizio Bosso, che porta alla pubblicazione del CD “Michel on Air”; in tournée in Giappone con il “Marco Vezzoso Quartet”. Collabora con diversi artisti, fra i quali Gianni Basso, Emanuele Cisi, Claudio Capurro, David Amar, Andy Gravish e Mike Campagna.


Andrea Celeste, già da adolescente collabora con le più importanti realtà del panorama Gospel nazionale che la portano a contatto con maestri quali Terron Brooks, Ashley Davis, Huntley Brown, Michael e Regina Winans. Partecipa ad eventi di spicco come il “Trussardi Fashion Show”, “Valbadia Jazz Festival”, “Montecarlo Jazz Festival”, “Dima Jazz Festival” in Algeria, ad esibirsi al Blue Note di Milano, condivide palchi con noti artisti come Dado Moroni, Vittorio De Scalzi, Andrea Pozza, Mauro Grossi, Ares Tavolazzi, Riccardo Fioravanti, Enzo Zirilli, Piero Borri, Franco Santarnecchi, Giampaolo Lazzeri, Paolo Zampini, Sangoma Everett, Aldo Zunino, Roberto Gatto, Rosario Bonaccorso, Herbie Hancock, Marcus Miller, Raul Midon. Nel 2010, grazie ai suoi meriti artistici e ai risultati raggiunti, viene scelta dal comitato scientifico del Festival TNT, come giovane eccellenza in campo musicale. Numerose le sue apparizioni su Radio Capital, Radio Uno Rai, RTL 102.5, Radio Rai Isoradio, Radio Due Rai. MTV. Apre il concerto di Eugenio Bennato all’Auditorium del Teatro Carlo Felice di Genova ed è special guest del “Joe Locke’s Quintet” al Dizzy’s Club Coca Cola di New York. Riceve, il 24 agosto 2012, il “Premio Via Del Campo”, che la porta a riscoprire il repertorio dei cantautori genovesi


Giannino Balbis, professore di italiano e latino nei licei, dirige numerose collane di studi e di poesia, con un’attenzione particolare alle opere legate alla sua terra, la Valle Bormida. Ha pubblicato, complessivamente, oltre milleduecento testi, fra volumi, saggi, articoli, recensioni, e ha tenuto circa quattrocento incontri fra lezioni, relazioni, presentazioni, conferenze, in contesti locali e nazionali. È autore di testi scolastici per le case editrici Minerva Italica, Elemond, Atlas, Zaccagnino e Il Capitello. Fondatore, con Giorgio Barberi Squarotti e Giangiacomo Amoretti, del movimento poetico “003 e oltre”, ha ideato la collana di poesia “Altro Parnaso”, la scuola di scrittura creativa “Scribendo” e gli incontri “Convegni liguri-piemontesi”. Una sua poesia è stata tradotta in lingua catalana da Jordi Domènech Soteras nel 1994. Un’altra, recentemente, in lingua inglese e in castigliano. 


Inizio spettacolo alle 21,30 ad ingresso gratuito.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...