La Cena delle Erbe a Feglino tra solidarietà, sorrisi e gusti liguri

Una bella serata, dove la solidarietà è andata a braccetto con la tradizione ligustica, tradizione di gusto, tradizione di aneddoti e storia delle eccellenze liguri, e tradizione sapiente delle proprietà delle erbe, aromatiche ed officinali, che caratterizzano la Liguria. La Cena delle Erbe organizzata al Portico di Feglino dalla Rete Genitori Lettere Volanti è stata un successo. Di numeri (oltre 50 partecipanti) e di convivialità.

Dire che non poteva essere altrimenti, vista la simpatia e professionalità dei fratelli Milena, in sala, e Germano Scosseria, in cucina, appare scontato, ma se a questo si aggiunge la grande capacità di raccontare le erbe, le loro proprietà, la loro storia, la loro magia di Elena Molinelli, erborista e tra le massime esperte di mieli, e la cialtroneria di chi scrive nel raccontare la storia dei prodotti e delle ricette liguri, il risultato non può che essere un continuo rimbalzo tra alto e basso. La serata ha avuto momenti di buffo umorismo quando lo show cooking, che doveva essere tenuto da chef Germano, ha avuto uno scarto: ai mortai, per preparare la salsa di noci, sono stati inopinatamente chiamati Elisabetta Mandraccio e chi scrive, una sorta di sfida terminata con un pareggio verso il basso…Si scherza, ovviamente. Tra i partecipanti l’assessore ai Servizi sociali di Finale Ligure Clara Brichetto, il “poeta” e campione di tiro paralimpico Luca Rembado, Simona Vichi, presidente dell’associazione e tante famiglie. Un applauso ai giovanissimi addetti alle vendite dei vasetti delle piante aromatiche dello sponsor Gagliolo di Albenga. La serata è servita come autofinanziamento per l’associazione Rete Genitori Lettere Volanti, costituitasi circa un anno fa a Finale con l’obiettivo di aiutare bambini e ragazzi con disturbo dell’apprendimento. Disturbi che non sono patologie, ma semplicemente difficoltà che possono essere superate con l’aiuto e la collaborazione della famiglia, della scuola e di esperti del settore.

IL MENU’

Antipasti: le focaccine d’antica tradizione feglinese; il salame all’aglio di Vessalico e Rossese della Riviera Ligure; tomino in velo di sesamo su letto di lardo al basilico genovese Dop; tortino in misticanza di verdure del nostro entroterra al profumo di maggiorana; panissa alla ligure in trifolata di erba cipollina e guanciale.

Primi piatti: i cuori dello chef mantecati con salsa di noci, salvia e timo in pioggia di melograno; taglioni alle ortiche in fantasia di tuccu di Liguria e funghi porcini.

Secondi piatti: terrina di maialino in riduzione di aromatiche; patate gratinate al forno con spolverata di rosmarino.

Dessert: biancomangiare al chinotto di Savona; tortina di cioccolato con crema di latte e menta.

Vini liguri de Il Portico, così come l’amaro alle erbe.

ASSOCIAZIONE RETE GENITORI LETTERE VOLANTI

Chi siamo?…. un gruppo di genitori che si prefigge di offrire un supporto alle famiglie che vivono l’esperienza di crescere figli con disturbi dell’apprendimento. La sensazione che spesso si prova di fronte alle difficoltà scolastiche dei ragazzi, soprattutto dopo che è stata fatta la diagnosi, è il disorientamento. Quali sono i passi giusti da fare: “A chi devo rivolgermi nella scuola?” – “Che cosa è il P.d.p.?” “Chi lo fa?” – “Quali professionisti possono aiutare mio figlio?”- “Cosa posso fare per aiutarlo?” Queste, ed altre, sono le domande che si pongono i genitori di figli con difficoltà di apprendimento. Ce le poniamo anche noi. Per questo abbiamo deciso di confrontarci, unire le nostre esperienze ed aiutarci… è nata così la “Rete genitori Lettere Volanti”. La nostra idea?… L’ unione fa la forza! …..l’esperienza e le conoscenze di uno possono essere di aiuto per altri. Perché chi non conosce o sottovaluta il problema, chi non crede alle difficoltà caratteristiche di chi ha disturbi dell’apprendimento, inevitabilmente rischia di fare danni biologici, psicologici e sociali importanti non determinando le condizioni indispensabili per garantire anche a questi bambini/ragazzi pari opportunità di crescita sociale. I nostri obiettivi?: informare, anche attraverso la gestione di un apposito sportello territoriale, sulle difficoltà e disturbi dell’apprendimento. …..vorremmo essere un luogo di supporto….un aiuto per quei genitori “disorientati” che hanno una diagnosi in mano e non sanno cosa fare o dove andare….un aiuto per quei genitori che devono ancora prendere coscienza del problema… vorremo aiutare ed essere parte attiva nella formazione di una rete di collaborazione tra genitori, insegnanti e specialisti come maglie di una grande rete, unita per un obiettivo comune. Contatti: E-mail: numerieletterevolanti@gmail.com

 

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...