La chef Cinzia Chiappori pareggia ma non passa il turno nella sfida tv di Alessandro Borghese

È finita in parità con 25 punti a testa la sfida televisiva a “Cuochi d’Italia”  fra Calabria e Liguria, rappresentata dallo chef dell’Osteria del Tempo Stretto di Albenga, ma grazie al maggior punteggio ottenuto nella preparazione del brandacujiun passa la cuoca calabrese.

La sfida si è consumata fra i fornelli con la preparazione di un piatto tipico ligure, il brandacuijun magistralmente realizzato da Cinzia ed uno tipico della Calabria, il baccalà fritto con peperoni. La cuoca ligure ha messo in campo tutta la sua bravura e simpatia, accompagnata in studio anche dalla famiglia, il marito Massimiliano Moroni e la figlia Miranda, in una gara che ha tenuto il pubblico con il fiato sospeso fino alla fine quando il giudizio insindacabile dei due chef Gennaro Esposito e Cristiano Tomei ha decretato la vittoria al fotofinish della cuoca calabrese. Il mancato passaggio al turno successivo non ha comunque tolto il sorriso alla titolare del ristorante ingauno, contenta di una esperienza impegnativa, ma interessante e che le ha permesso di conoscere da vicino due grandi chef nei panni di giudici e di vivere un’esperienza televisiva con grande personaggio come Alessandro Borghese. Siamo contenti perché i prodotti della Liguria ed i piatti preparati da Cinzia hanno fatto comunque una bella figura e sono stati apprezzati dalla giuria e dal pubblico.

Claudio Porchia

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...