La Cucina del Sorriso in trasferta da Alassio a Laigueglia

Giò Barbera, grande amico e collega, questa sera è a Laigueglia per la Cena del Sorriso, la cena per aiutare i gruppi che sostengono la parrocchia di San Matteo. Con le sue foto e il suo racconto ci sta facendo vivere in diretta questa serata dove “La Cucina del Sorriso” (che proprio in questi giorni compie due anni) dell’Istituto Alberghiero di Alassio, ha fatto la differenza, in sala e in cucina.

Una vera e propria esercitazione sul campo con responsabilità e compiti da rispettare; un progetto formativo innovativo che per la prima volta vedrà lavorare insieme docenti, tecnici di laboratorio, genitori ed alunni con speciali abilità. Una cucina che, questa sera, ha fatto registrare il “tutto esaurito” per un apericena con specialità liguri e un grande giropizza apprezzato da tutti.

“L’esperienza  educativa è stata partecipata e condivisa, nello spirito di una scuola inclusiva capace di essere autentica comunità educante”, sottolineano all’unisono il dirigente scolastico Massimo Salza e l’arciprete don Danilo Galliani, seduti allo stesso tavolo assieme al sindaco Roberto Sasso Del Verme e al presidente di Confagricoltura Liguria Luca de Michelis.

La cena didattica ha coinvolto, oltre al “dream team” della caffetteria e della Cucina del Sorriso, famigliari e docenti di sostegno ed è stata coordinata ai fornelli dal tecnico di laboratorio, lo chef Aurelio Pepe, e in sala dal maître Andrea Siffredi.

Il cooking team building, tra scuola famiglia, è stato realizzato grazie al sostegno di Conad e CONFAGRICOLTURA SAVONA.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...