La forza della Terra al Forte Santa Tecla

Continua fino al 1° maggio la mostra “La forza della Terra” dell’artista dianese Carmen Spigno. Inaugurata il 20 aprile 2018 alle ore 11 nel Forte di Santa Tecla a Sanremo, la mostra ben si inserisce nel secondo omaggio a Libereso Guglielmi, il giardiniere di Italo Calvino che ha dedicato tutta la sua vita al mondo della Natura, così come la Spigno sta compiendo con la sua ricerca sui pigmenti naturali.

#carmenspigno

La manifestazione “La Forza della Natura”, ideata e coordinata da Claudio Porchia, ha il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e Assessorato al Turismo e Manifestazioni del Comune di Sanremo e del MiBACT Polo Museale della Liguria.

La pittrice Carmen Spigno in mostra

Non a caso il titolo della mostra di Carmen Spigno è “La forza della Terra” e le opere esposte sono realizzate con terre e resine naturali, frutto della continua ricerca che l’artista dianese opera sul territorio ligure ed oltre. Mediante supporti naturali, che l’artista ama in modo particolare, « ella va a scoprire ed evidenziare i “segni” e le “tracce” che vi imprimono le terre, in modo non casuale, ma inaspettato. A volte, di fronte a certi risultati, sembra che sia la Natura stessa ad indicare il cammino e la Spigno non fa altro che mostrarlo. »

La sua pittura ha come strumenti principali la manualità e la gestualità, poiché il contatto con il medium, in questo caso la terra, deve avvenire in modo concreto e diretto, in una completa full immersion nel mondo naturale. Da questa forma di pittura emerge tutto l’amore per la Terra Madre e si compie un “ritorno alle origini ed all’essenza della vita”.

OPERE

In ultimo preme sottolineare come l’artista non sia soltanto una pittrice, ma un’instancabile promoter d’arte che da anni riunisce attorno a sé un folto gruppo di artisti, l’Associazione Artistico-Culturale “Amici nell’Arte” noprofit, operante da vent’anni sul territorio nazionale ed internazionale.

A tal riguardo, già dallo scorso anno è stata presentata un’importante mostra ispirata all’opera di Italo Calvino “Le Città Invisibili” » presso Palazzo Oddo, nel Centro Storico di Albenga.

Nell’anno corrente, la stessa verrà riproposta nell’antico Palazzo Borelli di Demonte (CN), dal 23 giugno all’8 luglio, e in seguito, dal 15 al 30 settembre, nel prestigioso Museo/Pinacoteca del Comune di Agrigento, l’ex-Collegio dei Padri Filippini, nella centralissima via Atenea.

Carmen Spigno, unitamente con gli “Amici nell’Arte”, in questo modo offre un sincero tributo al grande scrittore Calvino, che ha conquistato il mondo con la forza della creatività e del pensiero, ed è orgogliosa di partecipare alla splendida iniziativa sanremese.

Ulteriori informazioni sono reperibili nel sito tematico dell’artista al link www.carmenspigno.it »

Condividi su