La Liguria del vino si promuove in Giappone

La Liguria del vino, già presente con alcune eccellenze in Giappone, sarà tra i territori italiani protagonisti del quarto libro di Mayumi Nakagawara, sommelier, la critica enologica più famosa e seguita in Giappone (scrive tra l’altro su Wineart di Tokio), autrice di tre libri sui vini italiani. Come detto il suo quarto libro, in corso di redazione, avrà un focus sulla Liguria, sui suoi territori, sui suoi vini.

 

La sommelier nipponica, nei giorni scorsi, ha fatto visita alla Liguria, ai suoi produttori, alle sue cantine. Nel suo tour è stata accompagnata da Marco Rezzano, presidente dell’Enoteca regionale della Liguria. “Si è interessata in particolare all’interazione geologica e microclimatica con i vitigni, ha trovato una realtà affascinante e qualitativamente di grande valore. Ringraziamo particolarmente tutte le sedi distaccate dell’Enoteca regionale, a supporto di questo press tour, gli accompagnatori e tutti coloro che hanno dato la propria disponibilità per la perfetta realizzazione delle visite. Insieme si vince”, commenta Rezzano. Mayumi Nakagawara ha visitato le vigne delle Cinque Terre, quelle dello spezzino, quelle della Riviera. Ha avuto modo anche di assaggiare la cucina ligure e di vedere la “nascita del pesto” da un maestro d’eccezione, Augusto Manfredi, sommelier Ais, che si è esibito prima della cena nella cucina di BioVio a Bastia d’Albenga.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...