La Maratona di New York all’Antico Teatro Sacco

Terzo appuntamento sabato 19 ottobre al Teatro Sacco di Savona con lo spettacolo “Maratona di New York” di Edoardo Erba per la regia di Antonio Tancredi. Protagonisti sul palco saranno Davide Paganini e Massimiliano Caretta.

Due ragazzi corrono di notte. Corrono e corrono. Si allenano. Hanno in mente di andare a New York, alla famosa maratona. Ma questa notte non è come le altre. C’è una strana inquietudine, un senso di angoscia che attraversa le parole e si riverbera nel silenzio della strada. “Hai sentito le previsioni?” dice Stefano. “Domani viene il gelo cosmico. Il gelo cosmico. L’universo che si raffredda. Lo zero assoluto.” “A me sembra già freddo adesso”, dice Mario. È un’impressione? Oppure qualcosa sta accadendo davvero? La realtà è proprio quella che si vede? Il brivido attraversa la pelle, si insinua nei discorsi, nelle divagazioni, provoca domande sproporzionate. “Dovremmo decidere se esiste Dio”, dice Mario. Ma perché proprio stasera? C’è un punto di passaggio fra due realtà, fra due dimensioni. Quando il diaframma che le divide si apre, il paesaggio intorno diventa misterioso.

Dove sta il passaggio a livello, in fondo alla strada oppure nel profondo della mente?

Non c’è un momento di riposo per rispondere alle domande. Bisogna pensarci in corsa, con la milza dolorante, con la tosse, con la codeina dello sciroppo nel sangue, col ricordo di Anna che fa male ancora, con la volontà che spinge e il corpo che dice basta. Bisogna pensarci litigando o ridendo, anche quando la memoria va al buio e di tempo ne rimane poco. Così, seguendo il tic tic di inesorabili secondi, con l’acido lattico nei muscoli e il cuore che scoppia, si corre. Ricordando l’ateniese che forse ha raccontato un sogno, e la grande lnter che vinceva in contropiede, sognando gli americani che applaudono e, pensando di tornare indietro nel tempo a picchiare chi è stato scortese, si va avanti fino all’ultimo. Senza sapere perché soprattutto, si deve fare tanta fatica.

Per rispettare la normativa vigente sulla sicurezza, il Teatro ha una disponibilità di posti a sedere limitata, pertanto è molto gradita la prenotazione. INFO E PRENOTAZIONI: 331.77.39.633 – 328.65.75.729 EMAIL: info@teatrosacco.com

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...