L’Acqua S.Bernardo Spumanti Bosca Cuneo vince la Supercoppa di pallapugno

L’Acqua S.Bernardo Spumanti Bosca Cuneo vince la Supercoppa di pallapugno, la prima con Federico Raviola capitano, dopo le sei vinte dalla Canalese di Bruno Campagno e le due conquistate dall’Albese di Massimo Vacchetto nelle ultime otto edizioni. La partita si è disputata a Dogliani tra Acqua S.Bernardo Spumanti Bosca Cuneo-Tealdo Scotta Alta Langa, finita 11-7

 

Si parte con la battuta alla piemontese (muro a sinistra) e cinque giochi tutti a favore dell’Acqua S.Bernardo Spumanti Bosca Cuneo, anche se i primi due sono risolti alla caccia unica e il quinto al primo vantaggio. Nel mezzo interruzione di otto minuti per la pioggia. All’inversione di battuta, con il muro a destra, la Tealdo Scotta Alta Langa prova a reagire, aggiudicandosi i primi due giochi (uno alla caccia unica), poi si prosegue con un gioco per parte fino al riposo e i biancorossi cuneesi avanti 7-3 dopo due ore esatte. Gioco d’apertura della ripresa per l’Acqua S.Bernardo Spumanti Bosca Cuneo, la quadretta langarola di Davide Dutto resta in scia, ma non riesce a provare lo spunto per avvicinare gli avversari e finisce 11-7.

Acqua S.Bernardo Spumanti Bosca Cuneo: Federico Raviola, Davide Devalle, Danilo Mattiauda e Manuel Brignone. Dt: Giuliano Bellanti.

Tealdo Scotta Alta Langa: Davide Dutto, Alessandro Re, Davide Iberto e Daniele Panuello. Dt: Gianni Costa.

Arbitri: Giorgio Gili e Ivan Montanaro.

 

Note: due ore il primo tempo con un’interruzione di otto mintuti per la pioggia di otto; 58 minuti il secondo tempo.

Andamento dei giochi: 1-0 (caccia unica), 2-0 (caccia unica), 3-0, 4-0, 5-0, 5-1 (caccia unica), 5-2, 6-2 (caccia unica), 6-3, 7-3, 8-3, 8-4 (a zero), 9-4, 9-5, 10-5, 10-6, 10-7, 11-7.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...