Le opere “verticali” di Serenella Sossi da Artender di Alassio

Serenella Sossi dopo il successo al Contemporary Art Fair di Parigi, torna in Italia con una mostra personale di pittura e scultura alla galleria ARTENDER di Alessandro Scarpati ad Alassio (www.artender.it)  sino al 26 maggio. “Prospettive verticali” il titolo della mostra che ben identifica l’ormai noto “verticalismo” che contraddistingue la sua espressione artistica.

 

L’articolato spazio espositivo della graziosa galleria “pied dans l’eau” della nota località turistica della Riviera Ligure, offre la possibilità di mettere in evidenza alcune differenti tematiche ricorrenti nelle realizzazioni della eclettica artista. Come la nuova installazione di “Fiammiferi” arricchita in questa versione dalla serie di lavori su carta; dipinti che sembrano agganciarsi al cielo, esaltando il concetto delle “prospettive verticali”; lune, orizzonti, sirene, un accenno all’Egitto: realizzazioni sia scultoree che pittoriche che sembrano dialogare tra loro, nella continua esigenza di sperimentare  e andare oltre gli schemi, di entrare nella realtà e negli animi per coglierne la fragilità, la caducità e a volte, il tormento. (cit. Maria Galasso)

 

Programma della mostra:

– Inaugurazione venerdì 3 maggio alle ore 19 con intervento critico della curatrice della mostra Francesca Bogliolo

– martedì 14 maggio alle ore 19

Conferenza della professoressa Maria Teresa Scajola Verda

“SERENELLA SOSSI E GLI ARTISTI DI RIVIERA: UNA STORIA CHE CONTINUA”

a seguire, intervento musicale con il quartetto a corde del Centro Studi musicali G. Amadeo di Imperia

 

– martedì 7 e martedì 21 maggio alle ore 19

Visite guidate dall’artista, della mostra, con letture correlate alle opere esposte

 

La galleria sarà aperta dal martedì alla domenica dalle 16.30 alle 20

ALASSIO  – Passeggiata Cadorna 53  – +39 335 6195399

In contemporanea dal 2 al 5 maggio opere di Serenella Sossi in esposizione al prestigioso Losanna Art Fair con Monteoliveto Gallery, stand 38, dove verranno riproposte opere della serie “Origine” appena presentate e già apprezzate al recente salone di Parigi, oltre ad alcune realizzazioni “cielo/mare” definite dall’artista stessa “zen”: una pausa di serenità nel caos del quotidiano.

 

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...