Le più belle foto del mondo esposte ad Albenga

Dopo il successo della prima edizione, il Circolo Fotografico S. Giorgio e il Centro Espositivo Internazionale FIAP di Albenga propongono una nuova serata di Audiovisivi fotografici. Alcune belle proiezioni delle migliori fotografie del mondo verranno presentate gratuitamente al pubblico sabato 24 novembre alle 21.00, presso la Sala polifunzionale “Grasso-Ghigliazza” del Tribunale ingauno.

Col responsabile del Centro FIAP Paolo Tavaroli,  presenterà la serata Lorenzo De Francesco, Direttore del Dipartimento Audiovisivi per la Federazione Internazionale dei fotografi. Le immagini saranno inerenti varie tematiche e, in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne 2018, grande spazio sarà dato al tema femminile che sarà svolto anche con l’Esposizione di una mostra a stampe che avrà luogo per il quarto anno consecutivo presso il Wall Street English di via Dalmazia: opening il 29 novembre alle 19. “Face the Wonder” è un evento che ha ottenuto l’Auspices FIAP, con il Patrocinio del Comune di Albenga,  a cui si può partecipare con comodità, giungendo di fronte al Comando della Polizia Locale di Albenga e usufruendo dell’ampio parcheggio.

“Ci si indigna tutti di fronte alla violenza ma poi c’è la fatica di fare qualcosa: le leggi, le pene, certo ci vogliono, ma sono un po’ come la chemio quando oramai le metastasi sono diffuse. Noi pensiamo che la cultura in generale e la cultura del bello in particolare, da portare negli occhi e quindi nel cuore delle persone, sia utile per rafforzare le difese immunitarie dall’odio; è un bello fotografato che viene dall’Amore per la vita, che ogni fotografo testimonia e comunica con le sue immagini. Aderisco sempre volentieri alle iniziative di Paolo Tavaroli e del suo gruppo che creano incessantemente queste occasioni di “fertilizzazione” in quel gioiellino di città ricamata dalla storia che è Albenga”, commenta Lorenzo De Francesco

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...