Le tapas aprono i corsi di cucina del Torrione di Vallecrosia

L’amico e collega Claudio Porchia propone oggi il resoconto di quanto sta facendo un altro amico, Federico Lanteri, chef del Torrione di Vallecrosia, che ha fatto ripartire i suoi corsi di cucina, con la partecipazione di colleghi provenienti da altre esperienze di gusto.

Dopo aver ristrutturato i locali e aperto uno spazio bistrot accanto alla classica sala ristorante e dopo aver inaugurato il punto vendita dei prodotti della sua campagna, approfittando della stagione autunnale, lo chef del Torrione lancia una nuova attività con i corsi di cucina. Nei nuovi locali ha attrezzato un laboratorio dove saranno realizzati corsi per appassionati che vogliono avvicinarsi al mondo della cucina e scoprire i segreti dei piatti tradizionali della cucina ligure e quella italiana, spaziando dalla cucina etnica all’arte pasticcera.

L’esordio di questa nuova attività ha preso il via con un corso dedicato alle Tapas tenuto dal bravissimo chef Tino Scardamaglia della storica “Osteria della Madonna” di Pavia situata nel centro di Pavia, a due passi dal Duomo e dal Ponte Coperto. Grazia alla sua importante esperienza maturata in terra spagnola, ha accompagnato i partecipanti nella realizzazione di un aperitivo a base di tapas.

Le tapas sono preparazioni tipiche della cucina spagnola, preparate con ingredienti tipici della tradizione mediterranea, salate e dolci, servite calde o fredde e consumate come aperitivi o antipasti. Il termine Tapa (tappo) è nato a fine ottocento in Andalusia derivato dalla consuetudine di coprire i bicchieri di vino o di birra con una fetta di pane con sopra un pezzetto di formaggio o del prosciutto proteggendo così la bevanda dagli insetti. Oggi sono altra cosa e con il termine tapas si comprendono centinaia di abbinamenti e preparazioni, racchiudendo tutti i cibi serviti a piccole dosi e volendo ipotizzando una suddivisione in Raciones, che sono servite in ciotoline di terracotta e Montadito, che sono quelle che hanno come base una fetta di pane.

Il corso prevedeva la preparazione di 8 tapas, dalle più classiche alle più creative.

  • Raciones de pulpo a Feira: polpo bollito, pimenton de la vera, sale maldon, patata
  • Montadioto de gamba rebozada y berenjena: gambero in pastella (tipica per tapas), melanzana escalibada, perla di melone e mentuccia
  • Montadito de boquerones: di alici in due consistenze ossia fritta e marinata con una mousse di formaggio fresco
  • Raciones de croquetas de pollo y de espinaja
  • De tortilla de patatas: tutto un classico
  •       De bacalao y all y oli: baccala e salsa all’aglio
  • Raciones de chorizitos al vino tinto: salsiccette con riduzione di vino rosso
  • Montadito de jamon iberico huevo de codorniz y aceituna adobada

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...