L’Olio Dop della Riviera Ligure chiede nuovi contenitori in metallo e ceramica

L’Olio Extravergine di Oliva Dop Riviera Ligure potrebbe presto cambia look. Il Consiglio di amministrazione del Consorzio di tutela, infatti, nei giorni scorsi ha deliberato la richiesta al ministero e alla commissione europea per modificare il disciplinare, che sino ad oggi prevedeva la vendita solo in vetro. L’idea è quella di poter confezionare l’Olio extravergine Dop della Riviera Ligure in contenitori metallici e di ceramica.

 

“Il provvedimento vuole essere un modo per adeguarsi ai tempi, facendo comunque riferimento a modalità di rapporto vantaggiose per il pubblico. Il cliente, acquistando la confezione in metallo, potrebbe crearsi la classica “scorta familiare” di olio certificato e garantito ligure. Nel caso dell’impiego della ceramica, invece, c’è il riferimento culturale alla tradizione regionale di stoccaggio dell’olio in giare. E da qui si può arrivare alla qualità artigianale del contenitore, che fornirebbe valore aggiunto ad un prodotto di eccellenza. Del resto, voci come quelle della ceramica di Albisola sono tradizione ligure comune ad una categoria dello spirito regionale come la Cultura olearia. Per questo si raccolgono adesioni delle aziende a sostegno della richiesta, compilando l’apposito modulo sia presso la sede del Consorzio, che presso le aziende confezionatrici consorziate e le associazioni di categoria”, spiegano al Consorzio.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...