L’oro bianco dei vichinghi, lo stoccafisso in Liguria in un libro ad Albissola

“L’oro bianco dei Vichinghi – La cultura del Pescestoccu in Liguria. Un viaggio fotografico, storico, culinario a ritroso dalla Liguria alle Isole Lofoten”. Così recitano titolo e sottotitolo della serata in programma giovedì 26 ottobre, con inizio alle ore 21, alla Fornace Alba Docilia, nel centro storico di Albissola Marina. C’è anche un motivo tutto albisolese per parlarne: una ditta, la Albigadus, lo importa e lavora, nella sede di Albisola Superiore, da 70 anni. Alla serata sarà presente la titolare Simonetta Spinetti; con lei un fotografo genovese, Francesco Zoppi, autore, con Marco Tomassini, del libro ‘The codfish tale’, in cui è ricostruito al contrario, attraverso foto scattate in Liguria e in Norvegia, il viaggio dello stoccafisso: dai ristoranti agli importatori, dagli stabilimenti ai pescatori. Poi, dopo una piccola dimostrazione di come si taglia, spazio alle curiosità: dalle Accademie alla sagra di Badalucco, nell’Imperiese, che ricorda un assedio in cui lo stocco fu cibo di sopravvivenza, per finire al ‘Lancio dello stoccafisso’, singolare festa in programma a gennaio a Cantalupo di Varazze.   Il motivo in più per parlare di stoccafisso è costituito dal fatto che il protagonista della mostra in corso alla Fornace è un condimento, l’olio. L’esposizione, molto visitata e apprezzata, si intitola ‘Arte e storia nella prestigiosa collezione di lattine di Tiziana Guatelli’e resterà aperta fino a domenica 12 novembre. L’evento, organizzato dall’Associazione culturale Arte Doc, a cura di Simona Poggi e Daniela Lauria, approfondisce il legame tra la Liguria e gli imballaggi per il confezionamento dell’olio d’oliva. Aperture, come sempre, al giovedì dalle 17 alle 19, al sabato e alla domenica dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19; in quegli orari si può visitare, come sempre, la mostra permanente ‘I Macachi – Il presepe di Albisola’. Al giovedì alle 17, infine, proseguono gli incontri di ‘Inuetta’, l’oretta dedicata al dialetto. I partecipanti stanno lavorando alla selezione di testi in dialetto a tema natalizio per una recita prevista a dicembre.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...