Lumache e foie gras per Daniele e Sergio sul cammino di Santiago…

La battuta più bella è di Daniele Calvi: “Dite agli amici che, se vogliono mangiare ostriche a Saint Tropez, vengano in auto, non a piedi come noi”. Perchè anche è stato una giornata migliore delle altre, i saliscendi sono stati tanti e impegnativi  pr gli abenganesi Sergio Giusto, pittore-camminatore e Daniele Calvi, agricoltore e operatore turistico, impegnati “alla conquista delle Gallie”. I saliscendi che caratterizzano il percorso dell’antica via Julia Augusta che si innesterà sul percorso del Cammino di Santiago di Compestela oggi sono stati più clementi, ma sino ad un certo punto.

 

La tappa di oggi ha portato i due camminatori a Mouans Sartoux (nella zona di Grasse), dopo una “passeggiata” di 30 chilometri. La soddisfazione maggiore è stata la cena, con lumache alla provenzale, foie gras e anatra al miele, naturalmente annaffiato da un buon rosso provenzale. “Oggi è stato un percorso particolare, in mattinata abbiamo sbagliato strada, me abbiamo recuperato. Più che nei boschi oggi abbiamo camminato sull’asfalto, del resto non tutto il tracciato è con sentieri uniti tra di loro. L’altimetria è sempre un problema, ma oggi è stata clemente con noi, vedremo domani. Certo, la stanchezza comincia a farsi sentire, ma non molliamo”, dicono Daniele e Sergio.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...