Pallapugno, azzurrini protagonisti in Spagna

Settimana intensa per la Nazionale azzurra di pallapugno a Eurojove2017, il terzo campionato europeo giovanile della Cijb, a Tavernes Blanques, nella regione di Valencia, in Spagna. L’Italia ha conquistato due medaglie.
La più attesa era quella nel gioco internazionale, la disciplina più “affine” alla pallapugno: l’argento è stato vinto dalla squadra maschile, battuta in finale dalla selezione valenciana. L’altra medaglia, quella di bronzo, è arrivata nel raspall femminile, sport tipicamente valenciano. Nessuna medaglia, invece, nell’one wall.

«Un bilancio comunque positivo», dice Sergio Corino, “storico” commissario tecnico azzurro, «puntavamo sul gioco internazionale e ce l’abbiamo fatta, anche se dovremo lavorare di più nell’one wall; di sicuro è stata un’esperienza positiva per i ragazzi, non solo a livello sportivo».
La “rosa” della Nazionale azzurra (con il sostegno di Camozzi Group) era così composta:

Femminile

Under 19: Giulia Cocino, Milena Stevanovic e Alessia Proglio

Under 17: Marta Pippo, Nives Diotti e Marilena Salimbeni.

Under 15: Francesca Moretti, Milena Cavagnero e Cristina Taliano.

Maschile

Under 19: Emmanuele Giordano, Riccardo Ansaldo e Luca Arnulfo.

Under 17: Gianluca Malfatto, Filippo Bertolotto e Maurizio Toselli.

Under 15: Francesco Bellanti, Pietro Bovetti e Luca Alossa.

Staff tecnico

Sergio Corino, Giorgio Vacchetto, Olimpia Luparia e Federico Matta.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...