Pallapugno, torna il sereno con la consegna della Coppa Italia

Ultimo atto della stagione di pallapugno 2017 con la consegna della Coppa Italia dopo le polemiche alla fine della stagione giocata.

 

A Cuneo, nella sede della Fipap,  si è svolta la premiazione alla presenza dei consiglieri federali Domenico Adriano, Adriano Manfredi e Luca Selvini, con il segretario generale Romano Sirotto e i due capitani delle squadre finaliste: Massimo Vacchetto dell’Araldica Castagnole Lanze e Bruno Campagno della Torronalba Canalese. La questione è nota: al termine della finale di Ceva i due battitori si rifiutarono di prendere parte alla premiazione in polemica con le decisioni federali in merito al montepunti della squadre per la stagione 2018. Adesso la situazione si è ricomposta: Vacchetto e Campagno hanno chiesto maggiore dialogo tra federazione e giocatori, ma come ha sottolineato il consigliere Selvini: «La collaborazione è già iniziata con la vostra presenza qui alla premiazione».

La Coppa Italia “Trofeo Ubi Banca” è così andata nella bacheca dell’Araldica Castagnole Lanze, mentre quella dei secondi qualificati alla Torronalba Canalese: la finale di Ceva, lo ricordiamo, terminò 11-9 per la quadretta di Massimo Vacchetto.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...