Patriza Petruccione a Borghetto con un Mare di inganni

Secondo appuntamento della Rassegna “Strenne di Natale, mercoledì 28 dicembre alle 16 a Palazzo Pietracaprina di Borghetto Santo Spirito. Patrizia Petruccione con il suo romanzo “Mare di inganni” porterà i partecipanti sulle sponde del mar Rosso, con un intrigo internazionale di scottante attualità, legato all’Isis ed al petrolio. A condurre l’incontro Francesca Frasca Gallo.                    

Mare di inganni

Una petroliera scompare nel Mediterraneo con il suo carico di greggio e di uomini. La ricerca viene affidata a un giovane commissario dell’Interpol e ad un’ispettrice della Digos che, tra alcune tensioni e rivalità, vengono coinvolti in un’indagine sempre più complessa, scoprendo connessioni tra la sparizione della nave e il terrorismo islamico. I colpi di scena si susseguono sia a bordo della petroliera nelle mani dei terroristi, sia a Ras Gharib, nel Mar Rosso, porto di rifornimento della stessa, dove spariscono il direttore della Compagnia e il segretario, sia in alcune città europee, dove attentati di matrice islamica rivelano un piano di minaccia all’intero occidente. Dopo un assalto dei terroristi al porto di Ras Gharib, si comincia a intravvedere un percorso da seguire per ritrovare la petroliera e si scopre infine che l’intento del sequestro della nave è quello di un attentato di portata straordinaria al mondo intero. Riusciranno i due investigatori a sventarlo?

                    

L’autrice

Patrizia Petruccione, nata a Genova, cresciuta ad Alassio vive ora ad Albenga. Dopo la laurea in lettere, ha insegnato italiano e latino al liceo. Da quando ha lasciato la scuola si dedica alla scrittura e alla cura di un frutteto che produce pesche che sanno di cannella.

Al termine delle presentazioni aperitivo con l’autore.            

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...