free web stats

Peq Agri aggiunge una perla: anche la cantina Berry&Berry di Balestrino entra nel gruppo

Si rende noto che il 01 Marzo 2024 è stata perfezionata l’acquisizione dell’azienda vinicola Berry&Berry da parte di Peq Agri Sarl. L’innovativa e vivace cantina di Alex Berriolo, con sede a Balestrino, verrà così incorporata nella capogruppo andorese mediante una formula originale e creativa.

Alex Berriolo inizia a vinificare l’uva proveniente dalle terre che la famiglia coltiva da tre generazioni nel 2010. Nascono così 5 vini (Baitinin, Campolou, Lappazucche, Poggi del Santo e Poggi del Diavolo) totalmente fuori dagli schemi e dettati dalla volontà di elevarne la qualità con assemblaggi e vinificazioni oltre i limiti. Tutti i suoi vini per caratteristica e composizione non rientrano in nessuna denominazione e sono il suo personale laboratorio di esperimenti enologici.

Il nuovo assetto consentirà a Peq Agri di produrre oltre 160.000 bottiglie, con 20 ettari di vigna e di proseguire, con la produzione di 7 DOC del ponente ligure, nella sua missione di valorizzazione del territorio ligure e dei prodotti liguri tramite percorsi turistici ed enogastronomici in Italia e nel mondo.

Marco Luzzati che è alla guida di Peq Agri, azienda agricola italiana fondata nel 2019, ha dichiarato: “La collaborazione, di lunga data, con l’enologo Alex Berriolo è sempre stata caratterizzata da stima reciproca. Alex ha la capacità unica di portare nei calici la biodiversità del nostro territorio elevando giorno dopo giorno la qualità dei vini che produciamo, senza mai trascurare la tradizione di chi ci ha preceduto e tenendo conto di importanti temi come l’ecologia e il rispetto delle materie prime.“

Il Presidente Giorgio Guastalla ha inoltre aggiunto: “Le etichette Berry rimarranno a completa disposizione di Alex per sperimentare, creare ed innovare giorno dopo giorno. Ritengo che la nostra collaborazione sia l’unione delle forze che possa permettergli di ottenere risultati ancora superiori e portare la viticoltura ligure a livelli mai raggiunti in precedenza.

L’enologo Alex Berriolo ha così commentato: “Con Peq Agri sono entrato a far parte di una famiglia che ha come unico obiettivo la valorizzazione del nostro territorio, dei nostri vini e dei nostri prodotti. Sono entusiasta e desidero dare il mio contributo per consolidare ed accrescere ancora di più la reputazione della nostra regione continuando, al tempo stesso, il mio progetto sperimentale di Berry&Berry in un contesto assolutamente fertile e dinamico che mi consentirà di continuare a innovare in maniera sempre più creativa.”

Peq Agri vuole guardare al passato per trovare e coltivare nuovi modelli di sviluppo e valorizzare il territorio per generare qualità della vita. I prodotti agricoli e le semplici trasformazioni sono il motore di questo progetto, nella convinzione che ci sia spazio per inseguire e ritrovare quei valori che trovano sempre meno posto nel nostro mondo.

C.S.

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...