Premi e medaglie per la cantine liguri al Grenaches du Monde

Laura e Antonio Basso, Durin

Ancora un ottimo risultato per le cantine della Liguria  all’edizione 2018 di Grenaches du Monde, il concorso internazionale che promuove i vini prodotti con tutte le varietà del vitigno grenache e che quest’anno, per la quinta edizione che si è tenuta a Gandesa (Terra Alta in Catalogna), ha visto l’Italia aggiudicarsi 37 medaglie, 29 medaglie d’oro e 8 d’argento.

Alla Liguria sono andate 1 medaglia d’oro e 3 d’argento, riconoscimenti ancor più di rilievo considerata l’esigua rappresentanza di vini grenache in questa regione rispetto ad altre. E la cerimonia di premiazione si è tenuta ieri, martedì 17 aprile, nello stand della Sardegna al Vinitaly a cui era presente il direttore storico del concorso Yves Zier: «A Grenaches quest’anno hanno partecipato 839 vini. La famiglia delle Grenaches si allarga di anno in anno anche se in Italia è difficile riconoscere questo vitigno per i differenti nomi che gli vengono dati: Grenache, Cannonau, Bordeaux nelle Marche… Nomi che, dall’altro lato, rendono le terre del grenache ancor più belle da scoprire», e prima di passare alla premiazione delle aziende italiane Zier ha concluso così il suo intervento: «Nel vino non si finisce mai di imparare. Questo è lo spirito di Grenaches du Monde». La Granaccia, vitigno a bacca rossa, è il vitigno più diffuso al mondo. Originario della Spagna, ha attecchito con splendidi risultati in Francia, in Italia (in Sardegna è famosissimo il Cannonau, vino simbolo dell’isola), ma anche in Cile e Sud Africa.

Questi i vini liguri premiati:

Azienda Agricola Durin di Ortovero: 1 oro per “Alicante 2015” IGP Colli Savonesi Granaccia e 1 argento per “Granaccia 2016” DOC Riviera Ligure di Ponente Granaccia.

Azienda Agricola Viarzo (Quiliano): 1 argento per “Trexenda 2016” IGP Colli Savonesi Granaccia.

Azienda Agricola Terra della Luna: 1 argento per “Caligré 2015” IGT Liguria di Levante Rouge.

La premiazione si è conclusa con la degustazione di tutti i vini medagliati in abbinamento ai prodotti tipici della Sardegna. E per la prossima edizione, quella del 2019, Grenache du monde dà appuntamento ad aprile a Roussillon.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...