free web stats

Quando Albenga aveva “L’Albero della Libertà”…

La Fondazione G. M. Oddi, con il Patrocinio del Comune di Albenga, Assessorato Turismo e Cultura,  per la rassegna “Albenga Passato e Presente”, presenta Sabato 25 Novembre alle ore 17 nella Sala San Carlo di Via Roma 58 la relazione di Mario Moscardini: “Albenga 1797, l’Albero della Libertà: la rivolta che sconvolse Albenga e le sue istituzioni”.

Sulla scia delle conquiste Napoleoniche in Italia, i “circoli giacobini” albenganesi spingono il popolo ad abbattere il regime aristocratico che da secoli governa la città e danno vita ad un nuovo sistema democratico basato sugli ideali della Rivoluzione francese. In piazza San Michele  viene innalzato l’albero della Libertà, un simbolo di ispirazione giacobina che diventa il punto di ritrovo dei ribelli e il centro delle assemblee popolari. Dall’albero partono gli assalti della massa contro le istituzioni civili e religiose del tempo, le violenze contro nobili e canonici, la devastazione della Cattedrale. Intorno all’albero si decidono la cancellazione dei privilegi, le prime votazioni pubbliche aperte a tutti i cittadini, la nascita della nuova Municipalità ispirata ai principi di “Libertà e Eguaglianza”.

Interviene lo storico Gerry Delfino.

L’ingresso è gratuito e al termine della conferenza a tutti i partecipanti verrà offerto un rinfresco dalla Fondazione G. M. Oddi.

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...