Re Carciofo e la sua corte sfilano per Albenga

Il mistero, come ogni anno, è: chi si nasconde dietro la maschera di Re Carciofo, il re del Carnevale di Albenga? Sarà risolto domani, domenica 3 marzo, durante la tradizionale sfilata carnascialesca con tanti gruppi in costume e maschere provenienti da Liguria e Piemonte. Dalle 14,30 alle 19, coinvolgendo i Quartieri del Palio Storico la frazioni le scolaresche e varie associazioni, ci saranno gonfiabili, trucca bimbi, il Pagliaccio Pampero, la Banda G. Verdi e tanto altro. Ad aprire i festeggiamenti Re Carciofo e la sua Corte, Principessa Zucchina Trombetta, Baronetto Asparago Violetto e Messer Cuore di Bue.

QUESTO IL PROGRAMMA

Dalle 14 alle 14,30 arrivo Gruppi, Carri, Maschere Cittadine e Ospiti – Annunciazione di Re Carciofo

– Partenza ore 14,45 del Gran Corteo (Viale Martiri, Piazza Matteotti, rientro Piazza del Popolo – In Piazza del Popolo saranno posizionate strutture Gonfiabili, ci sarà il Pagliaccio Pampero il Truccabimbi;

– Su Viale Martiri al passaggio del Corteo sia all’andata che al ritorno si svolgeranno 2 Pentolacce, durante il cammino il Re Carciofo incontrerà le altre 3 Maschere della Città (Principessa Zucchina Trombetta, Baronetto Asparago Violetto e Messer Cuore di Bue), verrà scoperto per la prima volta un Personaggio del Mondo Imprenditoriale di Viale Martiri della Libertà, si fa il giro completo di piazza Matteotti;

– alle ore 16,00 circa arrivo di tutti in Piazza del Popolo dove si svolgeranno ad intervalli le altre 3 pentolacce;

– verso le 17,00 circa la sfilata/concorso delle Singole Maschere e aggiudicazione del premio

– alle 17,40 circa la premiazione dei Carri

– alle 17,50 circa la Premiazione dei Gruppi Cittadini

– alle 18,10 circa la Premiazione dei Gruppi Ospiti

– alle 18,30/19,00 rinfresco per i Gruppi Ospiti Partecipanti

Durante la manifestazione la musica sarà sia della Banda G. Verdi che DJ

Partner del Carnevale, assieme al Comune, La Coop Liguria e Le Serre, i Panettieri della Città, I Circoli Didattici 1° e 2°, il Centro Diocesano Scolastico Redemptoris Mater, i Quartieri di San Siro, Santa Maria San Giovanni e Sant’Eulalia, la Pubblica Assistenza Croce Bianca, l’Associazione Vecchia Albenga, l’Associazione Tra Le Torri, l’Associazione Governo Ombra, l’Associazione il Viale Martiri, la Parrocchia e il Comitato di Vadino, il Comitato di San Fedele, Associazione Commercianti Pontelungo, l’Agenzia Viaggi Dedalus, l’Assessorato Turismo e Cultura, l’Ufficio Turismo, l’Ufficio Servizi Generali, la Polizia Municipale e l’Ufficio Viabilità, la Protezione Civile.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...