Sassello, due giorni con le eccellenze del gusto e l’ampliamento del Beigua Docks

Due giorni di gusto, sabato 6 e domenica 7 luglio, nella suggestiva Piazza di Sassello. Un avvincente viaggio del gusto attraverso le eccellenze locali e nazionali. Mercato Enogastronomico e una mostra di artigianato locale con show cooking, intrattenimento, degustazioni e serate musicali dal vivo. Sabato serata in musica con i “Last Train” Country Band e domenica aperitivo in musica con i ” Rockaway”.

Domenica, invece, sempre a Sassello, inaugura l’Area Eventi del Beigua Docks.Beigua Docks è un centro polivalente, non un semplice negozio, ma un vero e proprio “contenitore” per prodotti (esclusivamente liguri) alimentari e non, e sede ideale per organizzare eventi ed attività di promozione e valorizzazione del territorio e delle sue risorse. Nell’ottobre dello scorso anno Beigua Docks aveva inaugurato il punto vendita con le farine del Mulino di Sassello e tanti altri prodotti del Parco del Beigua e delle altre eccellenze eno-gastronomiche del territorio.

Dai lavori di ristrutturazione all’interno di un vecchio magazzino, è nato un ampio ed accogliente spazio, dove uno stile giovane e moderno si fonderà con la tradizione e dove poter organizzare degustazioni, show cooking, corsi e laboratori didattici per grandi e piccini, presentazioni di prodotti o libri.

L’area esterna, 600 metri quadrati di prato (con vista lago), ospiterà eventi, mercatini di produttori e artigiani o più semplicemente rilassarsi degustando un bell’aperitivo a km zero. Agli amanti delle due ruote (e dei pedali) è stato dedicato uno spazio ad hoc con spogliatoio, angolo officina e assistenza, lavaggio, noleggio e-bike e tutte le informazioni utili per poter partire alla scoperta del Parco del Beigua e del territorio di Sassello. Dopo l’inaugurazione di domenica 7 luglio, il primo appuntamento in programma è fissato per il 27 luglio, con la prima edizione dell’Enduro dell’Amaretto, in collaborazione con RideSassello, terza tappa del circuito “Enduro Monti Savonesi”.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...