Simone Rupil, il pasticcere dei fiori sceglie la Cantina di Re Carciofo quando ha voglia di…salato

Cosa mangia un rinomato pasticcere quando ha voglia di salato? Semplice, i salumi della salumeria Belli e i formaggi del caseificio Cugusi, due grandi eccellenze toscane. Simone Rupil, patron di “Simo la pasticceria che sognavo” di Via Dante ad Alassio, quando si stanca dei dolci (usa tantissimo i fiori eduli nelle sue creazioni) fa un salto in piazza San Francesco ad Albenga, da Re Carciofo, sia nella Cantina che nel nuovo Aperitivo in piedi per una serata a base di ottimi salumi e un buon calice di vino. Il tutto sotto gli occhi dell’amico “boss” Enzo Bellissimo che, per l’occasione, fa uno strappo alla regola e si concede un sigaro.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...