Stage 2- Bisha/Wadi Ad-Dawasir – 4 gennaio 2021, Gerini sta andando bene…

Il primo pilota oggi è partito alle 4.55 di mattina e secondo Gerry è stata la prima vera tappa dakariana, sia per il chilometraggio, un totale di 685 km di cui 228 di speciale, sia per la tipologia di percorso.

Sentendo i commenti generali al bivacco la tappa di ieri era decisamente più enuristica, molte pietre che hanno messo a dura prova parecchi piloti…oggi invece a mettere in difficoltà sono state le dune ad inizio tappa.
La sabbia molto soffice inghiottiva le moto ed è stato davvero faticoso anche per i piloti più esperti (in rete ci sono dei video di Toby Price che fa numeri da circo per uscire dalle dune).
Gerry più di una volta si è dovuto fermare e recuperare la moto per non sprofondare troppo, faticoso per tutti anche per il caldo ma l’esperienza delle scorse edizioni e svariate gare nel deserto è stata preziosa per lui…ha lasciato indetro anche il tre volte campione europeo David Knight con cui (e ammette la sua l’emozione), ha potuto fare alcuni chilometri fianco a fianco.

Una tappa veloce nella seconda parte dopo il refuelling dove i piloti hanno potuto “tirare fiao” con uno stop obbigatorio di 15 minuti, poi gas a martello!
Alcuni piloti hanno toccato i 170 km/h.

Il nostro pilota ligure è soddisfatto perchè non ha fatto errori grossi di navigazione e si è scrollato di dosso i quad ma ancora tanta polvere…è rimasto impressionato dalla velocità con cui l’auto del mitico Carlos Sainz l’ha sorpassato alzando un polverone che pareva non volesse più scendere dal cielo!

Sono tutti contenti piloti perchè domani sarà una tappa a margherita, quindi non dovranno smontare la tenda e tireranno un pò il fiato…

Questi ragazzi hanno davvero un entusiasmo incredibile!
Ed è solo la seconda tappa.

Vai Gerry!
In classifica Original By Motul oggi è terzo, sta prendendo il ritmo giusto.

Francesca Gasperi

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...