Storie di emigranti, liguri e Argentina in un recital di Buttiero e Molteni ad Albissola Marina

Mercoledì 3 luglio alle 21,30 a Pozzo Garitta di Albissola Marina, sempre con ingresso gratuito, tornano Elena Buttiero e Ferdinando Molteni. Questa volta porteranno i partecipanti in  Argentina dove una gran parte della popolazione locale è costituita da Italiani, moltissimi i liguri, che nei secoli scorsi hanno traversato l’Oceano in cerca di fortuna.

 Il titolo delle spettacolo è “Verso Buenos Aires. Storia e musiche degli italiani d’Argentina”. Tra la fine dell’Ottocento e i primi anni del Novecento, dall’Italia partirono centinaia di migliaia di persone dirette in Argentina. Il recital racconta, con musica e parole, quella storia. Una storia di speranza e di creatività che trasformerà l’Argentina nel Paese più italiano del mondo. Dopo l’Italia. Una vicenda che viene raccontata a partire dall’epopea del General Manuel Belgrano e dai primi sfortunati emigranti del vapore Sirio, fino alle fortune più o meno recenti di tanti italiani d’Argentina. Una storia fatta di tanta musica, dalle canzoni popolari italiane alla “Cancion de la bandera”, dal tango di Carlos Gardel a qualche capolavoro della canzone d’autore. Elena Buttiero pianoforte, Ferdinando Molteni voce, chitarra.

Scrive Ferdinando Molteni: “Tutte le canzoni genovesi più belle parlano di viaggi, migrazioni, spostamenti, addii e ritorni. Talora, i ritorni, solo sperati. Probabilmente è inevitabile che la gente di mare scriva del mare, che resta il più grande e definitivo mistero della creazione. Ce ne rendiamo conto, Elena Buttiero ed io, ogni volta che proponiamo un recital come “Verso Buenos Aires”. Il mio antenato più noto, per parte di madre – in verità l’unico “noto” – si chiama Manuel Belgrano. Che è il padre della patria Argentina, nonché l’autore della bandiera di quel Paese”. 

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...