Sulle Alpi Liguri alla scoperta del Sentiero dei Flysch

Fino al 10 settembre il Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri, in collaborazione con le Associazioni e le guide escursionistiche della provincia di Imperia, propone un calendario di escursioni gratuite alla scoperta di alcuni fra i paesaggi geologici più emozionanti delle Alpi del Mediterraneo, nel territorio candidato ad essere inserito fra i luoghi Patrimonio dell’Umanità UNESCO.Le escursioni, organizzate dal Parco Alpi Liguri grazie al Progetto Regionale Green&Blue, saranno un’ottima occasione per iniziare a conoscere, da un diverso punto di vista, il patrimonio naturale delle nostre valli alpine. Qui, la storia geologica dei luoghi ha fortemente caratterizzato l’ambiente e il paesaggio, condizionando anche la presenza dell’uomo.

N.B.: Ricordiamo che le uscite sono gratuite e aperte a tutti.

QUINTA USCITA DOMENICA 27 AGOSTO: Il Sentiero dei Flysch

Un’escursione che sarà occasione di approfondimento sulla nascita e l’evoluzione delle nostre Alpi Liguri. Dalla lettura delle rocce del versante sud-occidentale del Saccarello, la cima più alta della Liguria, si dà ragione di come l’Antola (il monte dei Genovesi) e il Saccarello stesso, che distano oltre cento chilometri, siano affratellati nella genesi e che il Saccarello si sia allontanato in seguito ai movimenti che hanno generato le Alpi Marittime.

L’escursione partirà dal Rifugio Realdo, al centro dell’omonimo borgo, per seguire la via di arroccamento dell’Alta Via dei Monti Liguri, verso il Passo di Collardente; qui il percorso intercetterà la strada ex-militare Melosa-Garezzo, che verrà percorsa fino al bivio del Passo della Guardia. Ci si dirigerà poi verso Triora e si scenderà gradualmente a Verdeggia. Si tornerà a Realdo passando per il sentiero che sovrasta Verdeggia a partire dalla “Colombera”.

Ritrovo: ore 9:00 a Realdo (Comune di Triora)

Durata: 5 ore – Dislivello: 800 metri circa – Difficoltà: E – Lunghezza: 14 km

Equipaggiamento consigliato: scarponcini da montagna impermeabili, giacchetta impermeabile/giacca a vento, pantaloni lunghi, maglietta e calzini di ricambio, almeno 1 litro e mezzo di acqua, racchetta/e da trekking, cappellino, binocolo, macchina fotografica. Pranzo al sacco a cura dei partecipanti.

Partecipazione gratuita. Info e prenotazioni: prenotazione obbligatoria entro le 14 di sabato 26 agosto – Giampiero De Zanet – Tel. 339 1183146

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...