free web stats

Sulle Navi Gialle è ripreso il monitoraggio dei cetacei del Santuario Pelagos

Sono ripresi, agli inizi di maggio, i monitoraggi che Fondazione CIMA realizza grazie al costante supporto di Corsica Sardinia Ferries, sulle tratte Vado Ligure/Bastia e Nizza/Bastia. La diciottesima stagione di monitoraggio è iniziata con un avvistamento che ha subito entusiasmato i 5 ricercatori presenti a bordo: un piccolo gruppo di delfini comuni.

Questa specie, contrariamente a quanto dice il nome, è ormai molto rara, soprattutto nel Mar Ligure, e il suo avvistamento fa sperare in un possibile ritorno. Nei primi sei viaggi del mese di maggio, sono stati almeno 15 gli avvistamenti di balenottere, soprattutto sulla tratta Nizza/Bastia, mentre oltre 20 gruppi di stenelle sono stati avvistati in tutta l’area monitorata. “Sulla tratta Vado Ligure/Bastia la presenza di un gruppetto di zifi conferma l’attrazione di questa specie per la zona dei canyon di Savona-Vado, che per loro è l’habitat ideale. Questo tratto di mare è una tra le più importanti aree (hotspot) per lo zifio nel Mediterraneo” afferma Paola Tepsich – Ricercatrice di Fondazione CIMA.

Quest’anno, grazie al progetto LIFE CONCEPTU MARIS, i cittadini potranno prendere parte alle uscite di monitoraggio e diventare ricercatori per un giorno. A partire dal mese di giugno, infatti, i cittadini che si sono candidati sul sito del progetto, inizieranno ad imbarcarsi sulle Navi Gialle, contribuendo all’attività dei ricercatori, che mostreranno loro le tecniche e l’habitat.

Prosegue anche la formazione degli Ufficiali: durante i prossimi imbarchi, i ricercatori consegneranno gli attestati di superamento del corso sul “Monitoraggio della Biodiversità e Rischio di Collisione”, alle navi più virtuose della compagnia, dove tutto il personale di coperta ha una formazione precisa e completa sulle specie che abitano il Mediterraneo.

“Da moltissimi anni, gli equipaggi di Corsica Sardinia Ferries accolgono con entusiasmo le iniziative di ricerca e formazione, divenendo parte attiva dei monitoraggi e alleati fondamentali per la conservazione del Santuario Pelagos” afferma Paola Tepsich – Ricercatrice di Fondazione CIMA. “Corsica Sardinia Ferries è sempre più Green Oriented ed è consapevole dell’importanza del mare e della sua salute, per questo si impegna quotidianamente per ridurre la sua impronta ecologica e preservare il Mediterraneo, il suo ecosistema e la sua preziosa biodiversità” afferma Cristina Pizzutti – Responsabile Comunicazione e Marketing della Compagnia. “Le nostre navi sono veri e propri laboratori galleggianti, che partecipano allo sforzo collettivo, per la difesa del mare”. La Compagnia è uno dei principali interlocutori degli Enti di Ricerca, che supporta da oltre 18 anni nei progetti di monitoraggio, studio, formazione e analisi.

Eco-Programma YELLOW CARES su https://www.corsica-ferries.it/yellow-cares.html

About the Author

Giò Barbera
Giornalista professionista. Ama viaggiare e gente che lo faccia divertire.