Trazione e fantasia, la. cucina dell’agriturismo U Beriun di Vendone è sempre una garanzia!

Sarà stata l’ultima domenica prima di una prossima chiusura? E’ possibile, e per non saper ne leggere, ne scrivere, cosa ci sarebbe stato di meglio di un pranzo con la famiglia in agriturismo, soprattutto se l’agriturismo lo puoi raggiungere a piedi? Così ecco il ritorno all’agriturismo e fattoria didattica U Beriun, Vendone, immerso negli ulivi secolari. Il regno, per la parte fattoria, di Massimo Revello (in effetti fa anche la pasta) e del figlio Marco, per la parte cucina di Daniela (moglie di Massimo) e della figlia Clara. Scelta azzeccata, direi.

Si inizia con l’antipasto, un piatto con una gustosa patata al forno ripiena di salsiccia, un classico ed etero raviolo fritto, una fettina di un originale polpettone ligure dove le bietole sono protagoniste, pan fritto con salumi. Originale, siappur nel solco della tradizione, il primo: tagliatelle di grano saraceno con burro fuso e guanciale, una sorta di rivisitazione dei pizzoccheri, gustosa e golosa. Grande classico della cucina ligure, coniglio con olive e pinoli, abbinati a patate al forno, cucinato con grande sapienza. Gran finale con le crostate alla marmellata e al cioccolato. Vino sincero, locale, servito in brocca. A fine pranzo gran castagnata, mentre i bambini girano tra i recinti dove vivono mucche, pecore, capre e le oche girano liberamente.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...