Triora festeggia Mabon, il figlio del dio celtico della caccia

Domenica 23 settembre continuano a Triora gli appuntamenti legati al calendario Arcaico: Mabon, il “sempre giovane” figlio di Modron e dio celtico della caccia, darà il nome alla festività dell’equinozio di autunno.

I festeggiamenti prenderanno il via alle 13, in piazza Tommaso Reggio, con la partenza del tradizionale “Cammino selvatico”: la guida Jack in The Green condurrà una camminata all’“Albero con un solo Occhio” per recare un’offerta, ricevere un dono e tentare di carpire il segreto del bosco (iscrizioni: Diego Rossi – Tel. 334 1217884). Alle 15 per le vie del borgo si esibirà la “Brama Street Band” mentre alla sera, dalle ore 20 nell’antico castello, si svolgerà “Arbosdavida”, spettacolo di suoni e atmosfere tribali che accompagneranno letture recitate tratte dall’omonimo libro di Giuliano Porcida. Alle 21, la musica tornerà ad essere protagonista, questa volta in piazza Tommaso Reggio con le danze e le contaminazioni etniche degli “Oggitani”. Alle ore 22 il gran finale: Marta Laveneziana interpreterà il rituale del Mabon e condurrà la propiziatoria Danza della Spirale. Protagonista sarà uno dei frutti del secondo raccolto: la castagna, una delle tre bocche dalle quali trae origine l’antico nome di Triora.

Info: Comune di Triora – Tel. 0184 94049

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...