Una passeggiata per ri-scoprire la storia di Albenga

Una passeggiata alla scoperta della storia di Albenga. E’ quanto propone la Fondazione Gian Maria Oddi, su iniziativa di Francesca Giraldi, con la collaborazione del Comune di Albenga, della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici e dai sempre attivissimi ragazzi del FAI giovani, delegazione di Albenga ed Alassio. Un’altra interessante passeggiata archeologica, un altro itinerario, altre bellezze da scoprire (o ri-scoprire). Appuntamento sabato 26 ottobre alle ore 15 al Ponte Lungo, poi tappa a san Vittore per proseguire lungo la Necropoli Settentrionale (dove tra l’altro è stato ritrovato il famoso “Piatto Blu”, uno dei tesori Ingauni) per terminare al Museo Civico Ingauno, sotto la Torre Civica.

Un’occasione per apprezzare con sguardo nuovo qualcosa che abbiamo sotto gli occhi praticamente tutti i giorni senza che – a meno di non essere guidati da esperti – se ne possano cogliere gli aspetti più nascosti e spesso più significativi. Spiega Francesca Giraldi: “L’evento si inserisce in una serie che sta diventando sempre più significativa e soddisfacente, sia per l’apprezzamento del pubblico, che accorre sempre numeroso, sia per noi che abbiamo il grato compito di organizzare e tenere queste amichevoli passeggiate en plein air, cercando di svelare quanto più possibile la magia di questa città, delle sue antiche pietre e dei suoi ruderi silenti. E proprio per dar voce a questi ruderi, anche nell’intento di aiutare a preservarli dalle ingiurie del tempo e farne “Oggetto d’Amore” non solo per specialisti della materia (archeologi e storici) ma per la cittadinanza intera, che organizziamo queste iniziative. Albenga ha ancora molto da far scoprire, ogni campagna di scavo restituisce risultati eccezionali ed alle volte totalmente inaspettati (si pensi solamente al “caso” delle cosiddette “streghe bambine”) che inanellano la collana delle bellezze della piana. Oltre dunque all’enogastronomia con le nostre specialità e le bellezze naturali, il territorio è ricchissimo di Storia e Cultura, proseguiamo con orgoglio e passione alla valorizzazione di tutto questo”.

Prezzi: biglietto intero (da 13 a 65 anni) € 7 ridotto (da 8 a 12 anni e over 65) € 3,5, gratuito sotto gli 8 anni. Gradita prenotazione. Prenotazione e acquisto biglietti presso la biglietteria della mostra Magiche Trasparenze a Palazzo Oddo o presso l’ufficio IAT in piazza San Michele.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...