Ungheria-Albenga, santuari e pascoli nel percorso di Sergio Giusto in Slovenia

Pasqua di Passione per Sergio Giusto, l’artista camminatore che sta facendo riscoprire il sentiero di San Martino, dall’Ungheria ad Albenga, ha camminato per 38 chilometri lungo le terre slovene. E’ partito di buon mattino da Ptuj e, visitando il santuario di Ptujska Gora, è arrivato a Slovenska Bistrica. Come sempre ecco il racconto di Sergio.

 

“Il paesaggio è cambiato, ho abbandonato i vigneti e ho attraversato prati sterminati, coltivati a pascolo per gli animali, dove ti giri ti giri vedi mandrie, stalle, anche lama e alpaca, un pezzo di territorio dove camminare diventa tranquillità, pace interiore. Durante il viaggio mi sono fermato a visitare un incredibile e bellissimo santuario, quello di Ptujska Gora, veramente suggestivo, un simbolo di spiritualità. Devo dire, però, che tutti i borghi che ho attraversato oggi sono di grande interesse, storico, quasi tutti di origine romana, e con gente accogliente e simpatica. Le fotografie, una parte di quelle che ho scattato, raccontano meglio delle parole questa parte di Slovenia, veramente bella e piena di fascino. Ho camminato in pianura, quindi tanti chilometri, ma fatica, grazie all’allenamento,  veramente poca. Domani si riparte, buona notte a tutti”, racconta Sergio.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...