Ungheria-Albenga, Sergio compera pittura e pennelli…

Una giornata di svago per Sergio Giusto, l’artista camminatore che dall’Ungheria sta camminando verso Albenga sul sentiero di San Martino, il santo che spiritualmente unificò l’Europa. A Pavia ha visitato la città, ha incontrato vecchi amici, ha comperato pittura e pennelli perchè, da domani, dovrà segnare una bozza di percorso di San Martino che collegherà Pavia ad Albenga. Ecco, come sempre, il suo racconto.

“Una bella giornata, senza pioggia, trascorsa a Pavia due grandi artisti, ma soprattutto due grandi amici, Fiorenza Orseoli, con l’inseparabile cagnolino Amore, e Lino Monopoli, artista che tre anni fa espose anche ad Albenga i suoi Pinocchi. Feroce, ancora una volta, è stato uno splendido compagno, ma soprattutto ha animato la giornata. Ci siamo fermati a pranzo con Fiorenza e Lino, ma soprattutto abbiamo scoperto Pavia e il suo legame con San Martino, segnato da una splendida chiesa dedicata al santo. E’ qui che ho fatto apporre la firma per il cammino. Una chiesa importante, non una delle tante, siappure bellissime chiesette incontrate lungo il cammino. Abbiamo comperato, da un ferramenta, pittura e pennelli. Da domani, infatti, con il gps dovrò segnare un tratto di sentiero che non esiste, quello tra Pavia e Albenga, forse le tappe più importanti, dal punto di vista dell’impegno e del futuro cammino, di questi mesi a passeggiare per l’Europa. Vi dirò tutto domani”, racconta Sergio.

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...