Vinitaly, i vini della Riviera marciano verso il successo

“Primo giorno di Vinitaly 2018 e prima uscita in “solitaria” nella fiera enologica più importante d’Italia per la rete di impresa Vite in Riviera… una sola parola può descrivere questa nuova esperienza veronese: Successo!”: così Jacopo Fanciulli, il “nostro inviato” a Vinitaly per il secondo anno, commenta la giornata.

 

Il nuovo stand ligure è stato letteralmente preso d’assalto dalla grande folla di visitatori che hanno riempito i corridoi della fiera, è stato difficile in alcuni momenti riuscire a muoversi all’interno dello stand, affluenza  da record indicativa del successo che sta avendo la Liguria, in particolare quella di Ponente, nel mondo dei “winelover”. Infatti la curiosità per una regione ancora tutta da scoprire sul panorama vitivinicolo italiano ha subito attratto visitatori sia operatori del settore che appassionati non solo italiano, ma anche internazionali  curiosi e ansiosi di scoprire i vitigni tipici del Ponente, come Pigato, Vermentino, Ormeasco, Rossese di Dolceacqua, Rossese di Albenga e Granaccia.

Nel pomeriggio è stato poi il momento del laboratorio di Vite in Riviera con la JF Wine & Food Communication, in cui Jacopo Fanciulli ha presentato il Ponente ligure gli ascoltatori, stuzzicandoli nella degustazione con una selezione di Pigati e Vermentini dei produttori della Rete di Imprese, accompagnato da una dimostrazione di pesto genovese al mortaio ad opera dello chef Fabrizio Barontini.

 

Condividi su

About the Author

Stefano Pezzini
Vecchio cronista alla Stampa, mai saggio...